sabato 17 aprile 2010

Una voglia di… gelato e una disavventura…

 gelatoviole

E sì,  a leggere di qua e di di gelati e, a vedere il sole che splende in cielo (non che l’aria sia tanto calda, ma comunque il sole già da solo fa primavera!) mi è venuta una insana voglia di produrre del gelato (insana perchè dovrei essere a dieta, io!) dunque mi sono ricordata di aver in congelatore due confezioni di panna. A chi non è mai capitato di avanzare della panna fresca e buttarla nel secchio della spazzatura dopo giorni che sostava inerme nel frigo? A me sì, e anche parecchie volte fino a quando, qualche tempo fa, non mi è venuta l’idea di congelarla nei sacchetti per il ghiaccio (o anche nei formaghiaccio ma trovo più comodo l’altro sistema) e così oggi mi sono decisa a farlo e,con il mio amato Bimby, (chiaro che io parlo sempre del Bimby, ma va bene anche qualsiasi altro “food processor”, beninteso che deve avere un motore che gli consenta di operare con ingredienti ghiacciati!) ci si mette veramente un paio di minuti, non di più e soprattutto ho preparato una merenda sana e gustosa ai ragazzi.

violecanditeVogliamo anche mettere che sopra a questo fantastico gelato alla vaniglia ho messo le mie violette candite!?
 E qui inizia una catastrofica storia che qualcuno conosce già. Ho visto qualche tempo sul blog di Giada uno sciroppo di viole e me ne sono subito innamorata; ho “costretto” dunque i miei cari (e non solo, anche la mia migliore amica!) a venire con me in cerca di viole a Pasquetta e, per dirla tutta, è stato veramente bello vista la giornata calda e soleggiata, e ne abbiamo raccolte anche tante! Arrivata a casa mi metto a “spetalare” (si dirà così?) le mie viole con cura e, soprattutto con pazienza, scaldo l’acqua le metto a macerare e me ne vado a letto. Il mattino dopo di buon’ora mi alzo e strizzo con la garza le mie viole e ricavo un liquido di un colore indaco meravigliosamente indescrivibile, aggiungo lo zucchero e metto sul fuoco. Mescolo, rimescolo e controllo e ad un certo punto lo verso nella bottiglia … era pronto!! Non mi viene la malsana idea che è troppo liquido??  Pronti, via lo rimetto sul fuoco ancora per un minuto e poi lo verso di nuovo nella bottiglietta… risultato? mi si è cristallizzato e ci ho messo due giorni a togliere quell’ammasso cementoso dall’interno della bottiglietta! Adesso tutti penserete che sia finita … e no!! sono cocciuta più di un mulo e se mi metto in testa di fare una cosa …la faccio!! E allora il week end successivo … di nuovo per viole! Raccolto un p0’ più magro ma ugualmente abbondante… di nuovo la stessa storia solo che stavolta… da non credere non mi si è cristallizzato ma  mi è diventato nero!! nero, capite?? Beh, visto che ormai le viole stanno finendo (almeno qui nei dintorni ormai sono sfiorite) rimando tutto  al prossimo anno! Sono riuscita però con qualcuna delle più belle a provare a fare le violette candite o meglio glassate. Per inciso, vorrei far notare al pubblico che le ho fatte e sono venute discretamente bene, le ho riposte con cura, perché molto delicate, in un contenitore e le ho messe nella credenza, quando un pomeriggio arriva il piccolo mostro agitando il contenitore con tutta la sua forza e mi dice : “sono gli zuccherini vero??” Non ci crederete se ne sono salvate giusto 3 o 4 per fare la foto!!

Forse queste viole non s’erano da fare!

viole1 
Ecco ingredienti e procedimento per il  gelato

Ingredienti
70 gr di zucchero
un cucchiaio di estratto di vaniglia
un vasetto di yogurt magro
due confezioni di panna fresca congelata (intendo dire due sacchetti di cubetti)

Procedimento:
E’ velocissimo e semplicissimo io ho messo lo zucchero nel boccale e ho azionato a turbo per 1 min per fare lo zucchero a velo; ho messo tutti gli altri ingredienti e ho azionato a vel 6/7 fino a quando il composto non è risultato ben cremoso (ricordatevi di non mettere il misurino perché il composto deve incorporare aria il più possibile!!) Ecco fatto io lo rimetto in freeezer per un’oretta per farlo solidificare un po' ma si può anche mangiare subito, rimane cremosissimo e soprattutto genuino. Si possono fare un sacco di varianti, io, d’estate soprattutto lo faccio con qualsiasi tipo di frutta, anch’essa congelata. 

Per le viole candite o glassate

Procuratevi una tazza di violette, eliminate i gambi, lavatele accuratamente con dell’acqua , potenetele su un canovaccio da cucina fino a quando non saranno completamente asciutte. Sbattete leggermente un albume con un cucchiaio d’acqua. Passate con la massima cura i petali nell’albume sbattuto e successivamente nello zucchero cercando di ricoprirli interamente. Ponete ad asciugare su un foglio di carta assorbente per 3-4 giorni. Si conservano in un recipiente a chiusura ermetica (possibilmente non vanno agitate! vedi sopra!)
beh, vista la dieta li ho solo guardati mangiare soddisfatti la loro merenda, ma a vedere la velocità con cui se lo sono sbaffato direi che doveva essere buono!!
Questo post è stato un po’ lunghetto ma spero di non avervi troppo annoiati!

con questo post (forse) partecipo alla raccolta di About food!




Ringraziamenti:
Il primo va a Federica, l’autrice della foto del gelato in testa al post (i più attenti avranno notato la differenza con quelle che faccio io;)
Il secondo, ma non per importanza va a Marinella e Monica, amiche e proprietarie di uno dei più bei negozi di Piacenza di casalinghi (ma è estremamente riduttivo, provare per credere!) che gentilmente da oggi in poi mi presteranno il materiale per fare le foto (vedi il bicchiere del gelato)
Ultimissima cosa con questo post vorrei partecipare al  calendario di Ornella e Simona di Ammodomio per il mese di aprile.
calendario ammosomio

11 commenti:

  1. Oh bene. Appena ho visto nel reader il tuo post son corsa qui (momento di relax!). Sinceramente? ................sono bellissime! Hanno mantenuto la forma alla perfezione :) Ormai le violette sono finite ma il prossimo anno mi butto sulle candite così pure io XD Peccato davvero per lo sciroppo, da mangiarsi le mani per averlo rimesso sul fuoco mannaggia.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo parere sincero! Anche da qui un in bocca al lupo per la tua laurea (poi magari mi dirai in cosa ti laurei)e io il prox anno mi ributto sullo sciroppo!

    RispondiElimina
  3. però il risultato è bellissimo!!!! Complimenti cara, bellissimo blog!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie tante e ... Benvenuta nella mia cucina! quando vuoi tornare io sono sempre qui! buona domenica

    RispondiElimina
  5. Ciao K@tia!! bello il tuo blog!
    qui trovi la risposta ai dubbi sul forum che mi avevi chiesto! baci
    http://chegustosa.blogspot.com/2010/04/la-mia-cucina.html#comments

    RispondiElimina
  6. Ciao K@tia, grazie per essere passata da me! tantissimi complimenti per il blog e per le foto, sei bravissima! A presto, Stefania

    RispondiElimina
  7. Ciao Katia, ma è fantastico questo gelato!! più riguardo le tue foto e ricette più il tuo blog mi piace, ti devo fare i miei complimenti più sinceri.

    RispondiElimina
  8. for beginners like me need a lot of reading and searching for information on various blogs. and articles that you share a very nice and inspires me .
    cara menggugurkan kandungan
    obat telat datang bulan
    obat aborsi
    cara menggugurkan kandungan
    obat telat bulan
    obat penggugur kandungan

    RispondiElimina
  9. This is a very good article material and it is very useful for us all. thank you . cara menggugurkan kandungan

    RispondiElimina

ditemi pure....i complimenti (o le critiche purchè costruttive) sono benvenuti...vi ascolto