domenica 26 settembre 2010

Pesche, ma per finta!

pesche finte1
Oggi una ricetta che mi ricorda quando ero ragazzina e vedevo la mia vicina di casa preparare queste pesche per i suoi tre figli. La ricetta in effetti è la sua, non è tanto elaborata, magari solo un pochino lunga!
Sono uno dei dolci che non cucino tanto spesso ma che piacciono tanto a mio marito!! non tanto ai figli, dunque le preparo per qualche cena a casa di amici come in questo caso, altrimenti finisce che ce le mangiamo tutte io e lui!
Ingredienti:
250 g burro
200 g zucchero
600  di farina
4 tuorli d’uovo + 1 uovo intero
una bustina di lievito per dolci
succo di limone
per la farcitura
nutella e mandorle intere q.b.
Per la bagna
un bicchiere di alchermes
1/ bicchiere di latte
per la finitura:
zucchero semolato q.b.
Preparazione
Preparare la pasta come una comunissima frolla unendo tutti gli ingredienti in un robot da cucina (io il bimby) e formando una palla che andrà messa in frigo a riposare per una mezz’ora. Trascorso questo tempo, formare delle palline del diametro di 4/5 cm (cresce un po’ in forno) e posizionarle su una placca un po’ distanziate tra loro, metterle in forno caldo a 200° per 20 minuti. Lasciarle raffreddare e scavarle con il dorso di un cucchiaino (vedi foto) per fare posto al nocciolo (mandorla). 

pesche finte3
Preparare in una ciotola o in un piatto fondo l’alchermes e unirvi il latte, immergere velocemente le mezze pesche una alla volta fino a che non saranno diventate rosa (io faccio questa operazione un po’ per volta perché altrimenti si asciugano troppo e non si riesce più a far aderire bene lo zucchero semolato). Spalmare la nutella su una mezza pesca e posizionare il nocciolo/mandorla nell’incavo ricavato in precedenza, chiudere con un’altra mezza pesca e rotolare la pesca finita nello zucchero semolato per simulare la peluria delle pesche vere. Io, di solito, posiziono le pesche in pirottini di carta, questa volta poi, dovendo andare a cena a casa di amici ho pensato che per il trasporto poteva essere carino portare le finte pesche in una cassettina di legno proprio come se fossero state vere! Beh, innanzitutto sono rimaste a postissimo nonostante il viaggetto non dei più brevi, e poi hanno fatto la loro *porca* figura!!!

pesche finte5
Con queste *Pesche finte* partecipo alla raccolta *La cuisine en rose”  di Aurore di Biscottirosaetrallalà. e alla raccolta di *Diario della mia cucina* sulla pasta frolla.
banner raccolta frolla rosa

24 commenti:

  1. ma sai che ieri sera ho cercato delle ricette perché le volevo fare? :) ci sono delle pesche nell'aria :D
    bellissime le tue :)

    ciao

    RispondiElimina
  2. STRABELISSIMA Prsentazione!!!

    Le ricordo troopo bene le pesche "finte" ^_^ era il pasticcino della domanica preferito di uno dei miei fratelli!

    Un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  3. Serena: se le fai fammi sapere come ti sono venute!! mi farebbe piacere!!

    Gaia: un bacio!! e la presentazione è vero ha riscosso un successone!

    RispondiElimina
  4. ciao, sono stupendi e abbastanza rosa, ti aggiungo...a presto

    RispondiElimina
  5. belle....io non le ho mai fatte mami ricordano certe estati in cui si acquistavano tutti insieme al mare...un bacio

    RispondiElimina
  6. Acc, oggi sono arrivata tardi! Sono la quinta, spero che ne sia rimasta qualcuna di queste piccole delizie :p! Anche a me ricordano tanto l'infanzia, mi divertivo tanto a preparale con la mia mamma, ero addetta a riempire i buchi di crema intanto che lei scavava i biscotti. E ogni tanto un cucchiaino finiva...:D! Con la crema al cioccolato non le ho mai fatte, sempre classica pasticcera. Me ne ricorderò alla proccima. Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  7. Sai che non le avevo mai viste?
    Che belline!!!
    Comunque ti seguo grazie al blog hop del venerdì.
    Buona domenica!
    Cristina

    RispondiElimina
  8. sono bellissime e sembrano davvero irresistibili! complimenti

    RispondiElimina
  9. Ma sono deliziose....poi presentate così nella cassettina azzurra!
    Troppo belle. Bevissima. Davvero complimenti
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  10. Ma sono perfette e dentro la cassettina sono davvero uno spettacolo...brava brava brava!!!!Smack!

    RispondiElimina
  11. saranno anche per finta, ma a me ispirano più di quelle "vere" e gliele preferisco alla grande...Belle belle e immagino buonissime...simpaticissima anche l'dea del "nocciolo" e del trasporto in cassetta...chissà che figurone...baci

    RispondiElimina
  12. bellissima anche l'idea di presentare queste finte pesche dentro alla cassettina !

    RispondiElimina
  13. Che buone le pesche!! Sono i dolcetti tipici della mia zona, Prato! Infatti si chiamano le Pesche di Prato!!! ^__^ Sono contenta di averle viste in rete!! ;-)

    RispondiElimina
  14. Ma quante ne hai fatte? sono bellissime ma sopratutto buone visto la farcia :-))

    RispondiElimina
  15. fantastiche queste pesche!!! da piccola erano le mie preferite!! ora non faccio la preziosa e magno tutto :D
    ho inserito la tua ricetta nella raccotla, grazie mille!!!

    RispondiElimina
  16. Katia hai fatto veramente delle bellissime foto e dei dolcetti stupendi che penso ti copierò prestissimo perchè nella mia famiglia ne vanno tutti matti!!! Bacioni

    RispondiElimina
  17. sono anni che invidio questa ricetta alla mamma di una collegaa, impazzivo perchè pensavo che le mezze pesche fossero di pandispagna....mi sembra arrivato il momento di comprare l'alchemers :)

    RispondiElimina
  18. che roba meravigliosa queste pesche in cassetta!!!!!!
    bravissima!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Ma ti sono venute benissimo, perfette, che belle nella cassetta, sei sempre super brava...
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  20. Ciao Cara, non mi sembrano poi tanto finte queste pesche :-) Anzi sono bellissime e peccato che non si siano materializzate nella mia cucina nonostante le abbia pensate intensamente :-(
    a presto!!

    RispondiElimina
  21. Ho segnato la ricetta, da tanto tempo pensavo di farle, ora non ho scampo!!!

    RispondiElimina
  22. Le ho fatte oggi e ho buttato tutto, erano tutte screpolate e non si sono allargate, sono rimaste delle palle!!!! La colpa non è tua ma non tutte le ciambelle riescono con il buco!!!! Ritenterò!!!

    RispondiElimina
  23. solema, mi spiace ma cerchiamo di capire dove sta l'errore, non si sono appiattite alla base?? di solito dove si appoggiano, la parte che tocca la placca di apppiattisce subito, non capisco come mai... ma perchè hai buttato tutto?? anche se erano delle palle non erano ugualmente commestibili?? magari non saranno state belle ma sicuramente erano buone!!

    RispondiElimina

ditemi pure....i complimenti (o le critiche purchè costruttive) sono benvenuti...vi ascolto