domenica 6 giugno 2010

Blog oʇʇos sopra

1680x1050_Wallpaper01 Questo non sarà un post di cucina ma di servizio, per raccontare anche un po’ di me.

Io e la mia *figliastra adottiva*, la Dani, per gli amici, collaboriamo, insieme ad un allegra banda di circa 40 (e forse più) adolescenti, per organizzare il Grest; molti di voi si staranno chiedendo che cosa è, letteralmente significa GRuppo ESTivo sostanzialmente è un centro estivo organizzato dalle parrocchie, nel mio caso esclusivamente da volontari, che per tre o quattro settimane *custodiscono* i bambini della parrocchia (ne abbiamo 110, dalla mattina fino alla sera) portandoli in piscina, ai parchi, organizzando giochi e tornei, gite in montagna, biciclettate, tenendoli a pranzo (per fortuna per una volta  non cucino io), preparandogli la merenda e facendoli stare insieme in ARMONIA (cosa non da poco, ma molto importante) e ogni tanto facendoli anche pregare.

Nello specifico vivo  questa, tanto fantastica quanto faticosa esperienza, da ormai quattro anni.

Nel profilo ho scritto che ho mille passioni e mille attività, beh, questa è una delle tante, sicuramente molto gratificante ma moooolto impegnativa, infatti da domani e per le prossime tre settimane, penso non riuscirò a passare a vedere i vostri blog e le vostre ricette (:’( mi mancherà questa mia  nuova attività!) e sicuramente non riuscirò a postare  quasi nulla anche perché, alla sera quando torno la stanchezza e lo stress della giornata mi colgono e, essendo io mamma e moglie, il mio lavoro non finisce con la fine della giornata in parrocchia, anzi, ho tutto da fare e da ripreparare per il giorno dopo (anche se a dire la verità la mia mamma mi aiuta non poco:)

qui sotto la foto dell’ultimo giorno dello scorso anno (dopo la battaglia a secchiate di acqua immancabile)  INDIMENTICABILE DAVVERO, gestire tutte questo ammasso di ormoni viaggianti è un’esperienza unica che mi rende davvero TANTO FELICE,

GRAZIE RAGAZZI

E

per fortuna che siete capitati a me!!

foto grest bagnata

ps io sono quella al centro con la maglia bianca!

ps 2  Sotto sopra *come in cielo così in terra*è il titolo del nostro grest 2010

Questo era per giustificare la mia assenza temporanea, ma ritorno, promesso, ho già in mente un sacco di cosine interessanti!!!

martedì 1 giugno 2010

Ovunque coccinelle :D /TORTA DI MARS/

Immagine 364 Come già qualcuno saprà domenica scorsa c’è stata la prima Comunione di mio figlio (che emozione!) e già da tempo insieme avevamo deciso che il tema che avrebbe guidato la festa a partire dalle bomboniere per finire con la torta sarebbero state proprio le coccinelle e così è stato!!!
Ho iniziato a gennaio a preparare queste benedette bomboniere e, vuoi per una cosa, vuoi per un’altra mi sono ritrovata a finirle tutte la scorsa settimana, di corsa, ovviamente!
Ho scritto nel profilo che ho mille passioni, beh, una di queste sono i lavori manuali di qualunque tipo, a cui mi sono avvicinata un po’ per passione e un po’ per lavoro… mi sono dunque cimentata per la prima volta nel manipolare il FIMO, un materiale simile al pongo che, una volta cotto, diventa simile alla plastica (ma mooolto più bello) è stato molto divertente vedere tutte le coccinelle con i loro quadrifogli disposti in bell’ordine sulla teglia pronti per essere cotti. Mi sono cucita il sacchettino a forma triangolare perché, diciamocelo, se non mi complico un po’ la vita non sto bene, e, infine ho assemblato il tutto legandoli con coccardine fatte a mano dalla mia mamma e con un bigliettino a forma di fiore con incollato sopra un quadrifoglio verde! E’ stata una bella lavorata ma il risultato è stato un successone sono piaciute a tutti (suocera compresa!)
bomboni
Ma ora veniamo alla torta, ho sempre preparato le torte delle feste (superdecorate e molto sceniche) anche se a pranzare andavamo a ristorante e, ogni volta, gli adulti mangiavano e apprezzavano il dolce ma i bimbi diciamo che preferivano la *crostata di default* del ristorante di turno, dunque quest’anno mi sono detta che era meglio fare una torta che piacesse ai bambini e soprattutto al piccolo mostro così ho fatto la sua adorata
Torta di marsmars cocc
il dolce più semplice in assoluto. 
Però non potevo festeggiare con una torta così semplice, dunque ho pensato di arricchirla un po’ con le decorazioni e dunque con le coccinelle in pdz!
Mi sono perciò documentata, ho costretto il mio povero marito ad andare in trasferta a loranti in gel di Decora che qui a Piacenza non si trovavano,  e ho fatto tutte le decorazioni in pasta di zucchero! che bello! è bellissima da manipolare e facilissima da fare,  ho prodotto un esercito di 11 coccinelle con rispettivi quadrifogli e li ho posizionati sulla torta e sui confetti che ho servito a tavola.
Sono contenta perché la torta è finita, (ne hanno voluta una fetta anche i ristoratori!), i bambini la hanno mangiata volentieri, (soprattutto il festeggiato) e si sono anche divertiti a mangiare le coccinelle decorative!
Per una volta non ho fatto una torta elaborata ma l’ooooooooh quando l’ho aperta c’è stato lo stesso!! e a me piace tanto quell’”ooooooooh “ quando gli ospiti vedono la torta! E a voi non piace??
La ricetta c’è quasi da vergognarsi a scriverla, ma eccola:
Ingredienti:
9 mars
100 gr di burro
375 gr di riso soffiato al cioccolato (cioè una scatola intera)
Procedimento:
Si spezzano i mars e si mettono in un tegame a bagno maria insieme al burro e si lasciano sciogliere bene, bene; quando la crema ha assunto la consistenza di un mou si unisce il riso soffiato facendo si che tutti i chicchi si impregnino di composto.
Non resta che mettere il tutto in una teglia e premere bene con il batticarne per far aderire i chicchi tra loro, mettere in frigo per un’ora e il gioco è fatto!! 
Colgo l’occasione per partecipare alla raccolta di Morena di Menta e cioccolato!
raccolta morena