mercoledì 31 agosto 2011

Cartoline da Mahdia…

Spero di riuscire con le foto a trasmettere gli odori, i sapori e le emozioni che mi hanno dato questo viaggio. Quasi un viaggio nel tempo, ho ripreso ritmi lenti, ormai perduti, ne avevo davvero bisogno.
Dunque oggi niente parole, solo immagini, buona visione :D

bambino aquilone
 DSC_0022
 bimbo gelsomini1
 carretto asino

Abhib

polli

DSC_0212
spezie2

ceramiche1

ciabatte

particolari1
particolari
spiaggia
Spero di non avervi annoiato, buona ripresa a tutti e a presto con una nuova ricetta :D

sabato 6 agosto 2011

Pane speciale al mais fioretto

pane fioretto
Altra ricetta preparata prima della dieta ferrea pre-vacanziera, questo pane preso dal libro sulla pm di Antonella (veramente ben fatto, spiega benissimo come lavorarla e ci sono ricette originali e classiche, insomma va benissimo per tutti coloro che si vogliono cimentare con la pasta madre)  A proposito, per lavoro collaboro con questo grande magazzino di libri che ha una gran comodità, scegliete il libro che volete e lo ordinate direttamente al cartolaio, non pagherete nemmeno le spese di consegna e vi arriverà una mail quando il libro sarà disponibile dal vostro libraio! io lo trovo una genialata, soprattutto per chi magari ha paura o non ha dimestichezza con i pagamenti on line e poi vedete subito la disponibilità!!! Cercate il libraio che ha aderito più vicino a voi e poi fatemi sapere!!
Tornando alla ricetta il risultato è un pane morbido, che dura diversi giorni (se non ve lo mangiate prima, ovviamente!)
Diciamo che è un po’ laboriosa ma che da grandi risultati.
Ingredienti Per il poolish
55 g di farina di frumento manitoba
75 g di acqua
55g di pasta madre rinfrescata
La sera prima
Preparare il poolish. Mettere in una terrina la pasta madre, aggiungere l’acqua tiepida e con una forchetta o con la mano sciogliere bene il lievito finché sia tutto liquido.
Aggiungere la farina e mescolare fino a raggiungere un composto omogeneo che comunque risulterà molto molle.
Coprite la terrina con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per tutta la notte a temperatura ambiente
Mettere in ammollo la farina di mais. Versare sulla farina di mais fioretto 200 g di acqua presi dal totale della ricetta, a 50° e mescolare, coprire con la pellicola trasparente e lasciare riposare per tutta la notte a temperatura ambiente.
Ingredienti per l’impasto finale
tutto il poolish
180 g di farina di mais fioretto
270 g di farina di frumento 0
320 g di acqua
14 g di sale
Procedimento
Aggiungere nella ciotola del poolish, una volta trascorse le 10/12 ore, la farina di frumento e cominciare a mescolare, dopodiché aggiungere la farina di mais messa in ammollo la sera prima, il sale e mescolare.
Passare sulla spianatoia e  lavorare energicamente l’impasto per 10-15 minuti finché non risulti liscio ed omogeneo.Formare una palla, coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare per 1 ora lontano da correnti d’aria, dopodiché sgonfiare l’impasto in modo da ottenere un rettangolo e procedere con la prima serie di pieghe, lasciare riposare per 1 ora quindi procedere con una seconda serie di pieghe, coprire con la pellicola e lasciare riposare di nuovo per mezz’ora.
Prendere l’impasto, con la spatola spezzare a a metà, formare due pagnotte arrotondandole con le mani, coprire e lasciare riposare per mezzora, poi adagiare le pagnotte in un paio di cestini tondi ricoperti con un canovaccio infarinato con la chiusura rivolta verso l’alt. coprite con la pellicola e lasciate lievitare per 2-3 ore o comunque fino al raddoppio.
Trascorso il tempo di lievitazione, capovolgere le pagnotte su una teglia rivestita con carta forno, praticare un taglio circolare al centroe infornare. Cuocere in forno statico (in cui avrete messo una tazza di acqua per creare vapore) preriscaldato a 2150° per i primi 10 minuti, poi abbassate il forno a 200° e continuate la cottura per altri 20 minuti, spegnete e lasciate riposare per altri 10-15 minuti con lo sportello semiaperto. Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.
Sento già le vostre voci che dicono che è difficilissimo! Avete ragione, non è una ricetta per principianti ma vi assicuro che se seguite passo a passo le istruzioni vi verrà una meraviglia, basta non perdersi d’animo e procedere per gradi, credetemi!!!
Aspetto di sapere chi ha provato a cimentarsi!
Con questa ricetta partecipo al contest "lievitami il cuore" di Mamma Papera's blog.
image
E’ con questa ricetta che vi saluto e vi auguro buone vacanze! Io parto per la Tunisia dove spero di poter assaggiare e recuperare ricette nuove e dal gusto particolare!!
Ci si risente a settembre!!!!

 
bannerino1 

mercoledì 3 agosto 2011

Le olive in crosta di Paoletta che erano di Nadia

Ecco una ricetta di quelle che sono nel faldone delle ricette provate e riuscite, anzi direi riuscitissime. 


olive1


Le preparo ormai ogni volta che vengono amici e se per caso non avessi voglia di farle mi chiamano per ordinarle specificatamente!
Sono strepitose, in effetti con le sue ricette non si sbaglia mai ma questa ha diversi pregi è veloce, si può preparare in anticipo e cuocerla in ultimo oppure si può cuocere e poi farle rivitalizzare un attimo in forno, insomma si può giostrare in base al tempo che ognuno ha il tempo per la preparazione!
Innanzitutto vi dico che le ho fatte prima di mettermi a dieta, anche perché non avrei resistito a non assaggiarne nemmeno una!!
Per la ricetta non faccio altro che fare copia incolla con la sua, spiegata benissimo come al solito e ribadisco il suo consiglio di farne tante, spariscono in un attimo!

LE OLIVE IN CROSTA di Nadia 
Ingredienti:
18/20 olive verdi snocciolate (io preferisco quelle non tanto grandi)
50 gr farina
30 gr parmigiano
30 gr burro
1 cucchiaio di acqua fredda
Procedimento:
Impastate la farina con il burro morbido nel mixer o nell'impastatrice fino a che fa le briciole. Aggiungete 1 cucchiaio di acqua ed il parmigiano. Far riposare in frigorifero per 30 minuti.
Prendete dal composto una piccola quantità per volta, appiattirla con le dita sulla tavola infarinata leggermente e avvolgerla intorno ad una oliva ben asciutta, rotolando, poi, il tutto nel palmo della mano per rivestire bene l'oliva.
Quando saranno tutte pronte disporle in una teglia coperta da carta forno, farle riposare in frigo per almeno 2 ore, anche mezza giornata, questo aiuta a mantenere la forma durante la cottura. Quindi infornate a 170° ventilato per circa 10'/12' o fino a completa doratura.