Yearly Archives:

2012

vita da blogger

Ed è passato un altro anno insieme!

  Eccomi!! se non ho fatto in tempo a farvi gli auguri di Natale non posso mancare di farvi quelli per il nuovo anno!! Questo è il momento dei bilanci vero?? Il mio, per quanto riguarda il blog, perché non ho intenzione di tediarvi troppo, è decisamente positivo! E’ stato un anno ricco di incontri con blogger amici e con blogger che amici lo sono diventati subito, mi viene la pelle d’oca se penso a quante belle persone sono entrate a far parte della mia web-vita! Ho imparato molto, da tutti gli incontri fatti e ringrazio il Buon Dio per avermi dato questa occasione! Ho “rubato in rete” un’idea davvero carina…  e così ho pensato di scegliere anche io 12 post tra tutti quelli scritti quest’anno… una sorta di calendario, magari ritroverete qualche ricetta che vi siete persi o ne rileggerete altre con un altro occhio… Vi auguro un anno ricco di cose belle e, come mi ha suggerito un’amica, buone!   collage3112   Gennaio Barrette ai cereali Febbraio Cannoli ripieni Marzo Terrina di ceci Aprile Brownie nell’uovo Maggio Gelati di meringhe Giugno insalata di pollo, pesche e ananas Luglio Muffin after-eight senza bilancia Agosto Il liquore alla menta Settembre Torta criminale Ottobre Dita della strega Novembre Casarecce con pasta di Mariola fresca, salsa di Grana Padano e Tartufo Dicembre Preparato per cioccolata in tazza Grazie a tutti voi che passate, leggete e mi dedicate un pochino di tempo, al prossimo anno!

Gluten free/ Natale/ Per tutte le stagioni/ Regali home-made

Regali home made… si continua Mandorle pralinate al cioccolato

mandorle al cioccolato1

E’ proprio vero che basta ricominciare per abituarsi… infatti dopo la ricetta del Preparato per cioccolata eccomi on un altro regalino, che ricorda non tanto vagamente uno dei post più letti qui sul blog, tra l’altro “copiato” per gioco, da Angela.
Le mandorle pralinate sono buone già da sole vi immaginate come siano se aggiungiamo cioccolato fuso e cacao amaro o zucchero a velo?
Avete indovinato! Buonissimeeeeeee, anche se, per dirla tutta in casa le preferiscono di gran lunga come da ricetta originale!
Questi deliziosi sassolini colorati hanno il grosso vantaggio di durare anche 15/20 giorni se conservati in frigorifero, grazie al guscio protettivo che forma il cioccolato,  la pralinatura regge molto bene per tempi più lunghi del normale, ci consente perciò di prepararli con anticipo (che non fa mai male sotto Natale quando noi tutte vorremmo che le giornate fossero lunghe almeno il doppio del normale, o capita solo a me?? )
Ora la ricetta!

mandorle al cioccolato3

Ingredienti
300 gr di mandorle non pelate
300 g di zucchero semolato
mezzo bicchiere di acqua (circa 100 ml)
due o tre gocce di succo di limone (questo non c’era nella ricetta originale)
100 g cioccolato fondente al 55%
zucchero a velo e cacao amaro qb

Procedimento
Mettiamo le mandorle, lo zucchero e l’acqua e il limone in una padella antiaderente ed accendiamo il fornello a fiamma vivace. Mescoliamo tutto bene, senza smettere, fino a che non si consuma tutta l’acqua. Ad un certo punto lo zucchero comincerà a bollire e diventare quasi schiumoso e si appiccicherà alle mandorle, mantenendo il suo colore bianco: nonostante l’acqua si sia consumata… ancora non sono pronte. Continuiamo a mescolare e ABBASSIAMO LA FIAMMA (altrimenti lo zuccherò si scioglierà, caramellando…) fino a che lo zucchero non si scurisce un po’ e le mandorle non si distaccano spontaneamente le une dalle altre. Spegniamo e facciamole raffreddare su carta da forno.
A questo punto far fondere (io uso il microonde, ma si può tranquillamente fare a bagnomaria) il cioccolato fondente (se preferite al latte o anche bianco) e intingervi le mandorle intiepidite una ad una “impanatele” trasferendole poi nello zucchero o nel cacao (io ho fatto metà  e metà ma la proporzione la potete scegliere tranquillamente!) posizionatele sulla carta forno e ponete a raffreddare in frigorifero per un’ora).
Una volta fredde potete metterle in vasi di vetro ben chiusi e conservarle in frigo fino al momento di regalarle o di mangiarvele!
Io per confezionarle ho usato quelle scatolette che vedete in fotografia che hanno un separatore in mezzo e un coperchio trasparente che permette di tenere ben divisi i due tipi, sono veramente belle e di grande effetto! (uno dei lati del mio lavoro che preferisco è la possibilità di reperire scatole, scatolette ecc. per confezionare i miei dolci senza troppa difficoltà Occhiolino I modi per confezionarle comunque in rete ne potete trovare veramente tanti: tipo questo o questo o questo ancora!
 
Buon lavoro!!

Liquori e Bevande/ Natale/ Regali home-made

Regalini home made… un classico che adoro IL VOV

vov   Preparare liquori mi piace davvero tanto, qui sul blog potete trovare anche questo che è davvero un’ottima idea solo che bisogna pensarci d’anticipo, in estate quando sui nostri balconi la menta abbonda. Il Vov invece si può preparare in ogni momento, è il tipico liquore rinvigorente, corroborante che si può bere nelle giornate fredde che ci sono ormai arrivate, magari davanti al camino scoppiettante! Una ricetta veloce da preparare  (tanto che se la preparate in questi giorni la potete già regalare per Natale) che stupirà il destinatario del vostro regalo!

VOV – LIQUORE ALL’UOVO
Ingredienti
  • 5 tuorli di uovo freschi
  • 200 g di zucchero
  • 150 ml di zucchero liquido di canna
  • 100 g di alcol
  • 100 g di marsala
  • 50 ml di estratto di vaniglia
  • 500 g di latte intero
Preparazione

Prendere i tuorli d’uovo e lo zucchero, inserire nel bimby per 10 minuti a 37° velocità 3, il composto deve somigliare ad uno zabaione. Infine unire il latte, lo zucchero liquido, l’estratto di vaniglia, l’alcol e il marsala, amalgamare per 10 secondi a velocità 3.Per concludere sbattere per 30 minuti a velocità 3 il tutto e poi inserire nelle bottiglie….. N.B. Nei giorni seguenti agitare una volta al giorno la bottiglia contenente il Vov per almeno 3-4 giorni.Inoltre più giorni si lascia riposare è più diventa cremoso e buono… Ovviamente se non avete il Bimby potete farlo ugualmente! Basterà unire zucchero e tuorli e montarli con lo sbattitore finché non saranno ben montati, e poi unire tutti gli altri ingredienti sempre aiutandosi con lo sbattitore ma magari ad una velocità bassa, secondo me è sufficiente anche per un tempo inferiore a quello previsto dalla ricetta Sorriso  La consistenza che si ottiene alla fine del procedimento è leggermente liquida, se lo preferite più denso rimanete connessi che sto facendo qualche prova! In ogni caso il gusto è identico a quello del vero Vov e vi saprò dire se riposando qualche giorno diventa più cremoso, sempre che non se lo finiscano tutto!

CONSIGLIA Olive Ascolane