Monthly Archives:

ottobre 2012

antipasti/ Collaborazioni/ Inverno/ Per tutte le stagioni/ Piatti unici

Pancotto allo sbrinz … la Svizzera nel piatto#2

pancotto

 
“Questa ricetta dovrebbe essere originaria del modenese. È una rielaborazione molto più ricca del classico e vecchio pancotto, arricchito da ingredienti come il grana e la crema di latte. Di solito è servito come primo piatto.”

Questo è quanto ho trovato su questo piatto della tradizione, una ricetta Emiliana, che non avevo mai assaggiato, ho pensato di riadattarlo per  il contest di Teresa “La Svizzera nel piatto” sostituendo il grana padano con il formaggio Sbrinz, che tra l’altro non conoscevo, un formaggio a base di latte vaccino a pasta friabile visto che essendo un formaggio dalla consistenza dura, è possibile grattugiarlo proprio come il Parmigiano-Reggiano e il Grana Padano.
 

pancotto1

Ingredienti:

  • 6 fette di pane raffermo alte 1 cm
  • 120 g di Sbrinz grattugiato
  • 120 g di latte 
  • 120 g di panna da cucina
  • 2 uova
  • 10 g di farina
  • sale, pepe q.b.
  • burro per la pirofila.

Preparazione:
imburrate una pirofila e rivestite il fondo con le fettine di pane. In una terrina sbattete le uova con il parmigiano, la farina, il latte, la panna da cucina,  un pizzico di sale e una macinata di pepe nero.
Versate il composto sulle fette di pane e lasciate riposare per circa un’ora, spolverate con un po’ di Sbrinz che avrete tenuto a parte. Trascorso questo tempo, passate la teglia in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti. Lasciate riposare, prima di servire.
IO lo trovo un ottimo piatto unico e ci vedrei bene anche delle fettine di prosciutto cotto tagliate a listarelle,  così con la parte proteica sarebbe decisamente un “risolvicena”!

 

Con questo post partecipo al contest “la Svizzera nel Piatto
 

Biscotti/ DIY/ Dolci/ Feste dei bambini/ halloween

Halloween è arrivato! Dita della strega express

Come vi dicevo ho diverse cose da raccontarvi ma prima voglio lasciarvi questa ricetta che è più che veloce e più che semplice, semplicissima, non occorre saper fare niente di complicato e sarà uno spasso per i bimbi!!
So benissimo che Halloween non è una nostra festa ma ormai i bimbi a scuola studiano l’inglese e di conseguenza anche le abitudini e le festività americane diventano un modo carino e simpatico per farli divertire mentre imparano e noi ci dobbiamo adattare!
Per di più fare dolcetto o scherzetto piace a tutti i bambini e allora cosa c’è di più carino di queste dita di strega da preparare come dolce merenda per il pomeriggio del 31 ottobre?? magari avete anche invitato qualche amichetto e queste faranno sicuramente un gran bel effetto!!

dita della strega

Ingredienti

  • 100 g grissini torinesi sottili
  • 100 gr di cioccolato bianco
  • mandorle intere con la pelle q.b

Procedimento
Far sciogliere la tavoletta di cioccolato bianco a bagnomaria o al microonde (potenza 160W per un minuto fermandolo a 30 secondi per mescolare il cioccolato) possibilmente in un recipiente alto e stretto tipo una mug per facilitare l’operazione successiva
Tagliare a metà nel senso della lunghezza le mandorle.
Intingere i grissini nel cioccolato fuso per la metà circa della loro lunghezza, aspettare che si solidifichino un pochino e attaccare la metà mandorla, lasciate indurire i grissini ricoperti di cioccolato in un bicchiere (se li mettete un attimo sul balcone di questi giorni ci metteranno pochi minuti)

DIY

Tips/trucchetto per la presentazione
Se poi volete fare come ho fatto io potete prendere una vecchia camicia logora, tagliare le maniche e infilare in ognuna  una semplice lattina lavata e pulita, allacciare i bottoni e le vostre dita di strega saranno moooolto più realistiche!!

blogtour/ Collaborazioni/ eventi/ Senza categoria

il salone.. un’esperienza unica e ripetibile!

  Ecco cos’è stato per me questo Salone del Gusto, provo a raccontarvelo con le immagini, i sorrisi, le persone che ho incontrato in questi meravigliosi tre giorni, con il rammarico di aver immortalato troppo poco… anna   DSC_0023   DSC_0169   DSC_0087   DSC_0027   DSC_0176     DSC_0171

 
DSC_0136
416874_10151274888559919_1680614946_n
Grazie a tutte le amiche e amici virtuali che ho finalmente conosciuto, a quelli che non conoscevo e con cui ho riso fino alle lacrime, grazie a Elena, mia compagna d’avventura con la quale ci siamo intese fin da subito (e si vede anche dalla foto!) Ho tutto impresso nella memoria e non me lo scorderò mai <3
 
e per voi Gente del fud, questo racchiude tutto: arrivata a casa, ho nella testa e nel cuore una felice confusione di volti, immagini, suoni, sapori… non so come ringraziare Giorgio Marigliano Emidio Mansi Rita  Russo e tutti quelli di cui purtroppo non so il nome, le signore della cucina, il mio chef Carlo… per quanto e come mi sono sentita coccolata, accolta in una grande famiglia, grazie davvero di cuore! mi avete fatto vivere un’esperienza unica ma spero ripetibile!! 😀 a presto 🙂

  E a voi lettori… sappiate che sarà un periodo di post continui, ho troppe cose da raccontarvi e ricette da proporvi. dunque stay tuned e buona settimana a tutti!

CONSIGLIA Olive Ascolane