giovedì 26 aprile 2012

I-KITCHEN e IL GIVEAWAY


Questo non è un post , è un super-post, scherzi a parte è davvero un post speciale per cui aguzzate la vista e non staccate gli occhi dallo schermo E  arrivate fino in fondo!
Sembra ormai lontano quel 25 ottobre, l’alluvione in Liguria, forse qualcuno se ne è già scordato ma il web no! Noi food-blogger non ci siamo scordate della Liguria e su più fronti si sta lavorando, come siamo capaci noi, cioè creando ricette, per aiutare chi è ancora in difficoltà!
Io ho cercato di collaborare durante l’emergenza ma non sono riuscita a fare tanto e mi spiaceva, vedevo tante blogger darsi da fare con fornitori, editori, conoscenze varie e io … niente! così ho cercato di rifarmi strada facendo, come?? Pensando ad  una ricetta per il progetto guidato da Mariachiara per aiutare chi è ancora in difficoltà, (dall’insieme delle ricette di 40 blogger ne uscirà un libro di cui vi parlerò prossimamente. Stay tuned.) e aiutando come potevo questo altro progetto, un altro libro, già pronto e in vendita qui,  I-KITCHEN è il titolo, servirà per  aiutare i bambini di Rocchetta Vara (leggete qui per fare mente locale sulla storia di questi ragazzi) nato dal lavoro di diverse blogger, che GRATUITAMENTE, mi sembra ovvio ma è meglio dirlo a scanso di equivoci, hanno speso tempo, energie e risorse per arrivare alla pubblicazione.

copertina
Beh, in questo libro non ci sono ricette mie, ero abbastanza presa e stralunata da tutto questo tamtam “bloggesco” che me ne sono scordata e non sono stata nei tempi, ma ho cercato di correre ai ripari, purtroppo non sono riuscita ad andare al mercatino sui navigli che era stato organizzato per racimolare fondi proprio nel periodo successivo alla tragedia, non sono riuscita a preparare niente ma .. mo'  mi rifaccio!
Bene, domenica prossima 29 aprile sempre nello stesso posto, lungo i Navigli, ci sarò anche io, con altre blogger (che tra l’altro non vedo l’ora di conoscere) a vendere questo meraviglioso libro, che oltre a  essere bello fa anche Bene a chi lo compra perché potrà sperimentare ricette strepitose e fare un po’ di sana beneficenza che non fa mai male!
Domenica non venderemo solo il libro, alcune di noi hanno preparato piccoli oggetti che saranno messi in vendita tra cui bellissimi grembiuli da cucina per grandi e piccini e diversi segnalibri!
Ma ora eccoci al giveaway, visto che penso che i grembiuli siano veramente belli, ho deciso di regalarne 2 uno da adulti e uno da bambini a due fortunati vincitori tra tutti quelli che lasceranno un commento a questo post entro il 19 maggio 2012 alle 23.59 ecco le regole:
  1. non importa che abbiate o no un blog (se non lo avete lasciate l’indirizzo mail, che non si sa mai che la fortuna vi baci Sorriso e se non volete che la vostra mail sia pubblica lasciate solamente il commento con il nome e mandate una mail con il vostro indirizzo a pappaecicci2010@libero.it), se non avete un account basta usare ANONIMO, e alla fine del commento scrivere il vostro nome;
  2. Cosa scrivere nel commento?? quello che vi pare, anche un PARTECIPO  è più che sufficiente;
  3. non importa che vi iscriviate fra i miei sostenitori a meno che non vi faccia piacere, o clikkiate la mia pagina su facebook, è IMPORTANTE che condividiate però mettendo il bannerino sul vostro blog e più precisamente nella barra laterale;
  4. CONDIVIDETE QUESTO POST sui social network che preferite facebook, twitter, google+… Più Pubblicità FACCIAMO E MEGLIO è!!
  5. Se poi avete un blog e vi va di fare un piccolo post, aggiungere il banner oltre che nella barra anche in un post, ve ne sarei grata, più spargiamo la voce per il libro e meglio è per i Bambini!!
Alla data del 20 maggio estrarrò a sorte (non so ancora come ma estrarrò, lo giuro!)tra tutti coloro che avranno lasciato il commento e spedirò quanto prima i regali ai fortunati vincitori.


bannerdef
ORA NON MI RESTA CHE FARVI TANTI IN BOCCA AL LUPO E DIRVI CHE VI ASPETTIAMO DOMENICA, NON SIATE PIGRI, VENITE A FARE UN GIRO!!! NE VARRA’ LA PENA, PROMESSO!

lunedì 16 aprile 2012

La torta Pingui… a modo mio ;P

 

torta pingui

 

Torta ultra golosa, ultra calorica che ho fatto qualche tempo fa che è piaciuta tanto, tantissimo a chi l’ha assaggiata, torta che risveglia il mister Hide che è in me, vi ricordate che ve ne avevo già parlato??

Bando alle ciance, vi racconto questa ricetta che non ha niente di speciale se non il fatto che è fatta di panna e cioccolato, a cui si aggiunge un piccolo strato di quella meravigliosa invenzione italiana chiamata Nutella, quali gusti stanno meglio insieme? e soprattutto alzi la mano chi riuscirebbe a resistere???

Questa torta al cioccolato l’ha trovata tempo fa un’amica carissima in rete, è di quelle da preparare velocemente senza troppi passaggi e con il solo aiuto di un bicchiere di plastica come misurino, quindi semplicissima!

 

torta pingui1

In questa foto si vedono le zampe golose in attesa della merenda, accidenti a questa mamma-food-blogger che deve fotografare tutto prima di mangiare!!!

Ingredienti per una torta a due strati e 10 persone (se ne volete 4 raddoppiate le dosi e sfamerete un reggimento Occhiolino

Usando come misurino un bicchiere di plastica

1 dose di latte

1 dose di olio di semi

2 dosi di zucchero

2 1/2 dosi di farina00

1/2 dose di cacao amaro

3 uova intere

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la farcitura

200 g di nutella

500 ml di panna fresca da montare

1 tazzina di caffè e 1 di latte per bagnare la torta miscelati insieme

Preparazione

Montare gli albumi a neve ben ferma e mettere da parte.

Montare i tuorli con lo zucchero (con le fruste elettriche, con il bimby, con la planetaria, a mano… insomma come volete) poi unire il latte, l’olio, la farina, il cacao, l’estratto di vaniglia e miscelare bene.

Per ultimi unire gli albumi a mano mescolando dall’alto al basso per non smontare il composto

Per fare gli strati perfetti, non come i miei,  dividere l’impasto in de teglie della stessa misura e cuocerle contemporaneamente a 170° per 35/40 minuti (nel caso decidiate di cuocere tutto l’impasto in un’unica tortiera aumentate il tempo di cottura a 50 min, controllando sempre che inserendo uno stecchino ne esca asciutto)

lasciare raffreddare la torta e, tagliarla se è il caso, bagnare la prima base con il caffè/latte aiutandosi con un pennello  (io personalmente preferisco usare  questo), spalmare uno strato di nutella, che io ammorbidisco per un minuto nel microonde così da stenderla meglio.

Montare a neve la panna, spalmarne 1/3 sulla torta ricoperta di nutella e ricoprire con la seconda base, anch’essa bagnata sul lato che andrà a contatto on la panna.

Spalmare la rimanente panna sulla superficie della torta in modo piuttosto disordinatamente ordinato e riporre immediatamente in frigorifero.

Alle feste con questa il successo è assicurato, credetemi farete un figurone!

giovedì 12 aprile 2012

Insalata di Bulgur, zucchine, feta…Riscambiamoci una ricetta!


bulgur1
Nella speranza che ritorni la primavera accompagnata dal caldo tepore che la contraddistingue iniziate a gustare questa ricetta così. dalla foto, salvatela, non ve ne pentirete!
Questa è la seconda delle ricette “rubate” da altri blog, oggi da quello di Marina a cui sono stata abbinata da Cinzia per il suo “Dai scambiamoci una ricetta”, sono al terzo giro e non mi sono affatto stancata di provare ricette altrui. Da Marina, come dalle altre compagne di gioco, diciamo che sono stata davvero in imbarazzo, me ne sono salvate diverse e poi ho scelto questa e un’altra che però non ho fatto in tempo a fotografare e che dunque rifarò, ma non ve la anticipo ora.
Dicevo di Marina che ha un blog interessantissimo, ricco di spunti per ricette della tradizione ma anche innovative e con fotografie davvero ben fatte, sobrio ed elegante… si capisce che mi è piaciuto subito??
Bando alle ciance, eccovi la ricetta!! Mi piacerebbe che provaste a farla e se non conoscete il bulgur* potete leggere qui sotto ma fatela con il riso, con il farro, l’orzo o qualsiasi altro cereale che vi piaccia, credetemi è un insieme di sapori che vi catapulta direttamente in un’isola della Grecia!!

bulghur
 
Insalata di bulgur con verdure e feta ( per 3 persone)
180 gr di bulgur*
200 gr di pomodorini perini
100 gr di feta
3 zucchine medie
1 cipolla piccola
4/5 foglie di menta
1 limone
olio evo, sale e pepe
Come prima cosa preparare un’emulsione con il succo del limone, la menta, l’olio , il sale e il pepe. Portate a bollore l’acqua che deve essere il doppio del volume del bulgur. Quando bolle, salare e spegnere aggiungendo il grano spezzato e facendolo riposare come indicato sulla busta (il mio bulgur era precotto, io ho seguito le istruzioni della confezione). Intanto tritare la cipolla e farla saltare in padella con poco olio, una volta soffritta aggiungere le zucchine tagliate a rondelle sottili cuocendole per 5 minuti, lasciando la verdura croccante. Dividere i pomodori in piccoli spicchi e tagliare la feta a cubetti. Preparare l’insalata mettendo il bulgur all’interno di una ciotola, condire con l’emulsione, le zucchine saltate, i pomodorini e la feta. Se necessario aggiungere un po’ di olio evo.
 
*Il bulgur  è un alimento costituito da frumento integrale, grano duro germogliato, che subisce un particolare processo di lavorazione. I chicchi di frumento vengono cotti al vapore e fatti seccare, poi vengono macinati e ridotti in piccoli pezzetti; ha le stesse caratteristiche nutrizionali del frumento integrale: è quindi una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio. Ha un indice di sazietà piuttosto elevato, caratteristica comune a tutti i cereali integrali in chicchi.fonte wikipedia”.
 
Cinzia sappi che io sono pronta per il quarto giro!!!
A presto con la prossima ricetta da salvare!

mercoledì 11 aprile 2012

La mia Pasquetta.. ricette da salvare non solo per le feste :D





Eccomi, lo so, Pasqua è passata, Pasquetta anche ma le occasioni per mangiare all’aperto, con gli amici e magari stando leggeri non finiranno, no??? eccovi allora le mie ricette, mie si fa per dire visto che le ho prese da blog-amici (modificando qua e là) e che riproporrò sicuramente a breve, non appena ce ne sarà l’occasione!

brownie-uovo2

Questa è una ricetta davvero interessante io l’avevo vista per la prima volta in televisione alla “Prova del cuoco” eseguita da Natalia di Tempo di cottura, subito l’ho sbirciata e salvata sul computer, ma poi ne ho viste diverse versioni in rete come questa e proprio prima di Pasqua questa, non pensavo nemmeno di rifarli ma poi… sabato sera mi sono decisa e boom! Fatti!!
Risultato stupefacente, stupirete i vostri ospiti soprattutto se saranno bambini, credetemi le loro facce vi ripagheranno degli sforzi. Io, purtroppo non ho trovato le uova bianche delle galline livornesi e nemmeno quelle XL (come si consiglia nelle ricette originali) sarà che sono andata a fare la spesa alle 7 di sera della vigilia di Pasqua? comunque usare uova normali rende le porzioni di questo dolce decisamente light, insomma piccole e dunque meno caloriche Sorriso
Per preparare  i gusci d'uovo
12 gusci d'uova
Con la punta di un cavatappi, forate la parte inferiore del guscio d'uovo e aiutatevi con le dita per rompere delicatamente un piccolo foro (almeno sottile come un dito mignolo, dove lavare l'uovo, e introdurre il ripieno poi).  È facile e non ne ho rotto nessuno, ma ci vuole pazienza, aiutatevi con le mani e uno stuzzicadenti per fare uscire l’uovo, e una volta uscito l’albume, agitate l’uovo affinché esca anche il tuorlo (che a me è riuscito rotto), sciacquate l'interno con acqua corrente e lasciarli asciugare con il foro verso il basso su carta assorbente. Utilizzando un piccolo imbuto versare un filo d'olio all'interno di ogni guscio e fatelolo ruotare in modo che l'olio aderisca su tutte le pareti interne del guscio. Fate uscire l'olio in eccesso. Ora i gusci sono  pronti per essere riempiti.
ps nel blog di Claudia e di SandeeA consigliavano di mettere le uova nel sale, per non creare vuoti d’aria in cottura, io non l’ho fatto perché Natalia non ne accennava e perché sono pigra e mi piace il rischio… e per questa volta mi è andata bene, non si è assolutamente formato il vuoto e ho risparmiato un po’di tempo Occhiolino e il risultato è stato perfetto!

Brownie nell'uovo

Per il  brownie al cioccolato.
Ingredienti:
200 g di cioccolato a fondere
125 g di burro a temperatura ambiente
3 uova di grandi dimensioni
200 g di zucchero
125 gr di farina
3 cucchiai di cacao in polvere pura (valore di tipo)
1 pizzico di sale
In una terrina mettete il burro e fondere nel forno a microonde, un 45-60 secondi. Aggiungere il cioccolato tritato al burro caldo fuso e mescolare finché il cioccolato è completamente sciolto, se necessario, mettetelo pochi secondi ancora nel forno a microonde.
In un'altra ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben liscio ma senza essere montati.
Mescolate il cioccolato e il burro, che deve essere tiepido, con le uova e lo zucchero.
Aggiungete la farina, il cacao e il sale, e sbattete pochi secondi a bassa velocità, quanto basta per mescolare.
Mettete il composto in una tasca da pasticciere con bocchetta di dimensioni adatte ai fori delle nostre uova. Riempite ogni guscio d'uovo fino a 3/4. Se avete intenzione di usare qualsiasi ricetta dolce che richiede l’uso di lievito, il consiglio è di riempire i gusci solo fino a  metà (per evitare che l'uovo si crepi sotto la pressione del lievito).
Mettete le uova in una teglia cercando di creare dei piccoli nidi con l’aiuto dell’alluminio, dove le uova possano rimanere in piedi,  cuocete  in forno caldo a 180° C per 10/20 minuti (a seconda della grandezza delle vostre uova, per le mie sono bastati 15 minuti)
Togliete dal forno, eliminate la pasta in eccesso, che in cottura potrebbe essere fuoriuscita, e pulite i resti del guscio con un panno umido. Questa operazione è consigliabile farla subito, da caldi.

Vi aspetto domani con la prossima ricetta da salvare, mi raccomando!!!


Con la ricetta di questi dolcetti, che secondo me sono adattissimi per una merenda, ACCOMPAGNATI DA UN BUON BICCHIERE DI LATTE, OVVIAMENTE BIO, partecipo al contest di BURRO E MIELE per Ele e Matti