giovedì 7 marzo 2013

Ciambelle al forno


La ricetta è perfetta e come non potrebbe esserlo?? Vi starete chiedendo il perché.. Perché l’autrice è la Ciliegina” più famosa del web, che tra l’altro ora non è solo famosa nel web ma anche tra gli amanti della carta stampata visto che ha scritto il suo primo libro!
Da quando le ho viste sul suo blog sono entrate in quella cartella del mio pc che si intitola “ricette da provare”che oramai ha raggiunto dimensioni non più misurabili per la quantità di ricette che contiene e, tra le colleghe food blogger che mi leggono,  alzi la mano chi non ne ha una uguale, magari chiamata in altro modo!!! Non credo di dire eresie sostenendo che anche i non-food-blogger ne hanno una!!! vero?? confessate!


ciambelle
 
Ciambelle al forno, non ho cambiato una virgola
Ingredienti:
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 225 ml di latte intero tiepido
  • 60 g di zucchero semolato
  • 450 g di farina* (ho utilizzato 60% di manitoba e 40% di “00”)
  • 7g di lievito di birra disidratato
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (o i semi di 1/2 bacca)
  • 1 pizzico di sale
per la finitura:
  • burro fuso
  • zucchero semolato
Versare in planetaria l’uovo leggermente battuto, lo zucchero, il latte, l’estratto di vaniglia e il sale, mescolare bene il tutto utilizzando la foglia (o K). Aggiungere circa 2/3 della farina assieme al lievito, impastare a bassa velocità fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo. Montare il gancio ed azionare la planetaria a velocità medio-bassa, aggiungere il burro precedentemente tagliato a cubetti, un pezzetto per volta, ed impastare fino a quando l’impasto non avrà assorbito tutto il burro, circa 5 minuti. Aggiungere la farina rimanente, un po’ per volta (non è detto che dobbiate finire tutta la farina), ed impastare fino ad ottenere un impasto lucido ed elastico, morbido ma non eccessivamente appiccicoso. Versare l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorarlo brevemente a mano, fino a quando non si attaccherà più alle mani. Trasferire l’impasto in un recipiente leggermente unto, coprire con uno strofinaccio umido e lasciar lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio, per circa un ora. Sgonfiare l’impasto e stenderlo ad uno spessore di circa 1 cm o poco più, ricavare le ciambelle utilizzando due coppa pasta (uno da 7,5 cm di diametro e l’altro da 2,5 cm) e sistemarli ben distanziati sulle teglie rivestite di carta forno. Coprire con pellicola e lasciar lievitare in un luogo tiepido per circa 20-30 minuti, o fino a quando il volume delle ciambelline non sarà raddoppiato. Cuocere in forno statico, preriscaldato a 200°C, per circa 6-8 minuti, o fino a quando le ciambelle non saranno leggermente dorati. Una volta cotti, spennellare subito con un velo di burro fuso e passare in abbondante zucchero semolato. Servire caldi.
Ps ho provato anche a friggerle (foto qui sotto) e diciamo che il risultato non mi ha deluso!! certo che al forno sono più salutari!!
IMG_0218


1 commento:

ditemi pure....i complimenti (o le critiche purchè costruttive) sono benvenuti...vi ascolto