giovedì 5 dicembre 2013

Zenzero candito, il regalino goloso anticrisi!


zenzero candito
Ecco come alcune ricette vagabondano per il web, così, le vedi da un’amica che da tanto tempo non vedi e scopri che anche lei l’aveva vista da un’altra amica e così via, perché noi blogger siamo così ci piace sperimentare e ogni volta la ricetta si arricchisce di un po’ di quello che siamo.. che bello!!
Premetto che fino ad oggi io lo zenzero candito lo cercavo nei super nel periodo natalizio e ne facevo scorta affinché mi durasse almeno per tutto l’inverno, da oggi no! Non starò ad elencarvi tutte le proprietà benefiche dello zenzero, ma solo quelle più note: ha proprietà stimolanti la digestione, stimolanti la circolazione periferica, antinfiammatorie ed antiossidanti, e si ritiene tradizionalmente contribuisca alla conservazione ed all'esaltazione dei sapori delle pietanze cui è solitamente associato. Il rizoma possiede una evidente azione antinausea, antiemetica (contro il vomito), antipiretica e antiinfiammatoria. Contro il mal di gola è un vero toccasana!
Questa ricetta è perfetta, il costo di questo fatto in casa è quasi ridicolo, prendendo zenzero fresco e zucchero con circa 5 euro ne produrrete per un reggimento!! Questo è dunque il regalino perfetto ANTICRISI!

zenzero candito #1
Zenzero Candito (Ricetta presa dal blog “La patata in giacchetta”)
Ingredienti
  • Zenzero fresco
  • Pari peso di zucchero semolato+alcuni cucchiai per la copertura
  • Pari peso di acqua, da usare metà nella prima cottura e metà nella seconda
  • Per esempio nel mio caso: 200g di zenzero, 200g di zucchero, 200g di acqua -100g + 100g-)
Istruzioni
  1. Pulite lo zenzero dalla sua buccia, facendo attenzione ad eliminarla del tutto.
  2. Tagliatelo a fettine molto sottili e mettetelo a cuocere a fuoco basso, insieme a metà dell’acqua per circa 30 minuti.
  3. Aggiungete lo zucchero e il resto dell’acqua e continuate a cuocere fino a che l’acqua non sarà quasi del tutto assorbita (circa un paio d’ore) facendo attenzione a non arrivare al punto in cui lo zucchero diventa caramello.
  4. Scolate lo zenzero e passatelo nello zucchero cercando di separare tutti i pezzettini.
  5. Conservatelo in un barattolo a chiusura ermetica.
Questo, insieme ad una bacca di vaniglia è stato il mio piccolo omaggio per le partecipanti al corso di Pappaecicci sui Regalini di Natale home made, e qui sotto un suggerimento di confezionamento!

zenzero confezionato

2 commenti:

  1. Io adoro lo zenzero candito, per me è una droga.
    E se vuoi farti del male, prova a tritarlo fine al coltello e poi a metterlo nei tartufi al cioccolato. Non si torna più indietro ;)

    Bellissima idea :)

    RispondiElimina

ditemi pure....i complimenti (o le critiche purchè costruttive) sono benvenuti...vi ascolto