Yearly Archives:

2014

Collaborazioni/ Per tutte le stagioni/ Piatti unici

#pizzaebirraamemipiaci: la mia pia-pizza

pia-pizza margherita

 

Pensavate che fossi sparita? no, no tranquilli sono ancora in giro, solo che mi faccio vedere meno spesso su queste pagine a causa dei miei soliti millemila impegni! Ma torno per una buona occasione, un’iniziativa interessante mi dà la possibilità di farvi conoscere la mia cena del sabato sera, quella veloce che da qualche tempo, da quando ho fatto pace con me stessa, metto in tavola senza sensi di colpa, anzi!  Sto diventando grande.. autoproduco sempre il più possibile, evito di comperare schifezze preconfezionate ma  ho capito che sono brava anche se compero le piadine al super, magari sto attenta agli ingredienti, controllo che non ci siano grassi animali, magari le prendo di cereali integrali che è meglio (come diceva un puffo di cui non ricordo il nome, voi ve lo ricordate?) ma mi sono arresa all’evidenza: i miei tempi non mi consentono di realizzare altro per il momento! Questa che in casa chiamiamo la pia-pizza forse non è una gran scoperta e magari la fate già tutti, ma io trovo che sia una soluzione perfetta per quelle sere in cui sei di corsa o in cui non hai voglia di spignattare ai fornelli, è una ricetta che piace sempre a tutti, si sa, la pizza non conosce rivali, soprattutto tra i ragazzi! Vi dicevo di una buona scusa per tornare a scrivere su queste pagine, Assobirra ha chiesto aiuto ad alcuni blogger per parlare dell’abbinamento preferito dagli italiani Pizza+Birra=accoppiata perfetta! E voi cosa ne pensate?? E’ o no l’abbinamento ideale??? Io, personalmente, non concepisco di mangiare una pizza non accompagnata da una bella birra ghiacciata, possibilmente chiara o magari ambrata (come la maggior parte delle donne italiane, non sono molto originale, mi rendo conto), l’unica birra che proprio non riesco a bere è la Weiss, ha un gusto che non mi garba!! Ci sono però falsi miti sulla birra che fanno sì che non tutti gli italiani sposino la coppia perfetta quando mangiano la pizza!

Sfatiamoli!

consiglio_1

 

 

La birra gonfia?? No, se la versate con due dita di schiuma ci sarà meno anidride carbonica e non avvertirete la sensazione di gonfiore… poi quella bella schiuma bianca e compatta fa sì che la nostra birra sia protetta dall’ossidazione che avviene a contatto con l’aria e ne guadagnerà in sapore!

 

 

 

 

consiglio_3

 

 

La birra fa ingrassare??  non  proprio.. la birra è una bevanda priva di grassi e povera di sodio e ha un basso tasso alcolico (tra i 3° e i 5°)  e una percentuale di acqua che si aggira intorno al 93.5%, tutto ciò la rende  adatta anche a chi è attento alla forma fisica! Certo non bisogna berne un barile!! un bicchiere da 200ml contiene all’incirca 68 calorie!

 

 

Gli ingredienti per due pia-pizze margherita due piadine di buona qualità (io di farro integrale) una ventina di pomodori datterino tagliati a cubetti una  mozzarella fiordilatte messa sgocciolare per perdere il siero  un giro d’olio evo origano e sale q.b.

Preparazione in padella  Io surriscaldo una padella antiaderente sufficientemente grande da accogliere la piadina e quando è rovente metto la piada, aspetto un paio di minuti e poi la giro, farcisco con gli ingredienti scelti e metto un coperchio per far si che la mozzarella si sciolga per benino, basteranno 7/8 minuti per ogni piadina!

Preparazione al forno  (la soluzione migliore per mangiare tutti quasi contemporaneamente) Adagiare le piadine su di una placca da forno, farcirle a piacimento e mettere in forno caldissimo (220°) per circa 7/8 minuti o comunque fino a che non si nota la crosticina che si imbrunisce e la mozzarella che fila! Visto che noi siamo sempre almeno in 5 a tavola e che la maggior parte dei commensali difficilmente si accontenta di una pia-pizza, io per cuocerne tante contemporaneamente prendo le placche da forno, le capovolgo e vi adagio sopra le piade prima di farcirle, le farcisco e poi inforno direttamente sulle placche appoggiandone una sul fondo e le altre due sulle griglie in dotazione, così riesco a cuocerne 6 contemporaneamente (io ho un forno da 90cm, se ne avete uno da 60 ne riuscirete a cuocere almeno 3) Farcite la vostra pia-pizza come più vi piace, in foto, sopra, vedete anche una delle mie pizze preferite del momento con erborinato di capra, cipolla rossa e radicchio, senza pomodoro e con la mozzarella, una vera prelibatezza!! E la vostra pizza preferita qual è?? me la raccontate!??

DIY

Pastiglie sbiancanti per bucato

Ormai non so nemmeno più se sono ancora  capace di scrivere in questo spazio, che fino a qualche tempo fa sentivo così vicino a me.. Ora sono in piena bufera al lavoro, montagne di libri in arrivo, il telefono che non smette mai di squillare, ordini da preparare… in piena bufera in casa, con la casa da mandare avanti con due figli di cui uno particolarmente disordinato causa adolescenza in corso (per fortuna ho un marito super che mi aiuta nonostante faccia orari non troppo comodi <3)… una mamma in via di guarigione ma la cui salute  ci ha dato filo da torcere per tutta l’estate… e mi domando: E IL BLOG? Ci penso spesso, la voglia di scrivere su queste non  manca, sono  il tempo, l’energia, quelli si che mi mancano! A volte penso però che non vorrei scrivere solo di ricette ma vorrei scrivere di come sto cercando di organizzare la mia vita senza aiuti (colf) in casa, come sto cercando di ottimizzare spazi e tempo, quali detersivi bio sto provando e cosa ne penso e poi quali detersivi ho iniziato a produrmi, perché ho scelto di non usare più l’ammorbidente e come l’ho sostituito, quali blog mi stanno aiutando,  e così via… Ecco perché se e quando ricomincerò a postare su queste pagine non vi troverete più solo ricette, magari non sempre, ecco, pappaecicci diventa grande e più consapevole dunque anche più GREEN! Per oggi vi lascio con una chicca: è nato un nuovo social network, si chiama Steller, se non lo conoscete andate a curiosare, troverete delle storie raccontate per immagini che, se vi fanno lo stesso effetto che ha fatto a me, vi faranno sognare ad occhi aperti, ce n’è per tutti i gusti!!

 

gessetti profumati

 

Io vi lascio il link alla mia storia, ho provato a produrre pastiglie per il bucato igienizzanti e sbiancanti a base di bicarbonato e lavanda (le mie foto non sono all’altezza delle altre ma mi sono divertita a realizzare con mio figlio le foto per realizzare la mia storia, e a me basta!) Si possono usare anche come profumatori per i cassetti o per gli ambienti semplicemente mettendoli in un vasetto di vetro che, ovviamente, va lasciato senza coperchio. Se volete potete metterli in un vasetto e chiuderlo ermeticamente sarà un regalino perfetto, ma soprattutto utile! Spero che la mia decisione di cambiare un pochino rotta vi piaccia! Aspetto i vostri pareri, mi raccomando!!! Ora scappo a lavorare!

antipasti/ Per tutte le stagioni/ Piatti unici/ Primi piatti/ Ricette Sane

Insalata fredda di farro

Chi mi legge anche su Facebook sa che qualche giorno fa ho organizzato il mio primo catering, per un amico che mi ha chiesto di aiutarlo per il pranzo della Prima Comunione dei suoi gemelli. Non vi nascondo che è stata una faticaccia, ma anche una grande soddisfazione! Niente sarebbe stato possibile senza l’aiuto dei miei sous-chef: mio marito che ha eseguito i miei ordini quasi sempre senza batter ciglio e che mi ha aiutato, non solo nella programmazione e pianificazione ma anche nella spesa e nel riassetto della cucina, (e credetemi che come riesco a incasinare la cucina io quando ci lavoro.. pochi riescono a battermi!) e,  mia madre, che mi ha aiutato preparando un paio di cosette … che i miei fornelli non bastavano! Il pranzo è andato benone, abbiamo messo a tavola 16 persone ed è stato un successo.

INSALATA DI FARRO e patate..

Una delle ricette preparate per l’occasione è quella che vi propongo oggi, perfetta per il pranzo in spiaggia o in piscina ma anche per una cena sul divano in compagnia di amici in queste serate che ci vedranno davanti alla televisione per tifare Italia ai prossimi mondiali del Brasile!

INSALATA DI FARRO, PATATE, FAGIOLINI, PESTO E POMODORI CONFIT

(ricetta di Luisanna Messeri da La Prova del Cuoco)

INGREDIENTI per 10 persone

  • 250 gr di farro
  • 6 patate piccole
  • due manciate di fagiolini
  • una manciata di pinoli

Per il pesto leggero

  • 50 gr di foglie di basilico
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 2 cucchiai di grana padano
  • 1 pizzico di sale grosso
  • olio q.b. per ottenere un pesto fluido (circa 50ml)
  • 1 spicchio di aglio, se piace
  • un cubetto di ghiaccio per mantenere il colore vivo

Per i pomodori confit

  • 500 gr di pomodorini ciliegino o san marzano piccoli
  • origano, sale e olio

PREPARAZIONE Innanzitutto preparare i pomodorini confit, mettendo i pomodorini tagliati a metà per il lungo su di una teglia coperta con carta forno e cospargerli di sale fine, origano e un filo d’olio, metterli in forno ventilato  a 140° e dimenticarseli per due ore. Lessare il farro precedentemente sciacquato per il tempo indicato sulla confezione, scolarlo e freddarlo sotto l’acqua corrente. Lessare le patate precedentemente sbucciate e tagliate a cubetti regolari di circa 1.5cm di lato e i fagiolini privati delle estremità e tagliati in pezzetti di ugual misura. Preparare con il minipimer un pesto leggero con le foglie di basilico, i pinoli, poco grana grattugiato e l’olio, lasciandolo abbastanza fluido (se non ne avete voglia/tempo potete comperarne uno pronto, vi prego non quelli a lunga conservazione, sceglietene uno nel banco frigo e controllate ingredienti e scadenza!) Ora assemblate il tutto: unite al farro cotto le patate e i fagiolini, il pesto  e per ultimo i pomodorini confit tenendone da parte qualcuno per la decorazione finale Tostate in padella una manciata di pinoli e mettetela sull’insalata da ultimo prima di portare in tavola A presto con le altre ricette del catering!

CONSIGLIA Olive Ascolane