venerdì 13 giugno 2014

Insalata fredda di farro

 

Chi mi legge anche su Facebook sa che qualche giorno fa ho organizzato il mio primo catering, per un amico che mi ha chiesto di aiutarlo per il pranzo della Prima Comunione dei suoi gemelli.

Non vi nascondo che è stata una faticaccia, ma anche una grande soddisfazione!

Niente sarebbe stato possibile senza l’aiuto dei miei sous-chef: mio marito che ha eseguito i miei ordini quasi sempre senza batter ciglio e che mi ha aiutato, non solo nella programmazione e pianificazione ma anche nella spesa e nel riassetto della cucina, (e credetemi che come riesco a incasinare la cucina io quando ci lavoro.. pochi riescono a battermi!) e,  mia madre, che mi ha aiutato preparando un paio di cosette … che i miei fornelli non bastavano!

Il pranzo è andato benone, abbiamo messo a tavola 16 persone ed è stato un successo.

 

INSALATA DI FARRO e patate..

Una delle ricette preparate per l’occasione è quella che vi propongo oggi, perfetta per il pranzo in spiaggia o in piscina ma anche per una cena sul divano in compagnia di amici in queste serate che ci vedranno davanti alla televisione per tifare Italia ai prossimi mondiali del Brasile!

INSALATA DI FARRO, PATATE, FAGIOLINI, PESTO E POMODORI CONFIT

 (ricetta di Luisanna Messeri da La Prova del Cuoco)

INGREDIENTI per 10 persone

250 gr di farro

6 patate piccole

due manciate di fagiolini

una manciata di pinoli

Per il pesto leggero

50 gr di foglie di basilico

1 cucchiaio di pinoli

2 cucchiai di grana padano

1 pizzico di sale grosso

olio q.b. per ottenere un pesto fluido (circa 50ml)

1 spicchio di aglio, se piace

un cubetto di ghiaccio per mantenere il colore vivo

Per i pomodori confit

500 gr di pomodorini ciliegino o san marzano piccoli

origano, sale e olio

PREPARAZIONE

Innanzitutto preparare i pomodorini confit, mettendo i pomodorini tagliati a metà per il lungo su di una teglia coperta con carta forno e cospargerli di sale fine, origano e un filo d’olio, metterli in forno ventilato  a 140° e dimenticarseli per due ore.

Lessare il farro precedentemente sciacquato per il tempo indicato sulla confezione, scolarlo e freddarlo sotto l’acqua corrente.

Lessare le patate precedentemente sbucciate e tagliate a cubetti regolari di circa 1.5cm di lato e i fagiolini privati delle estremità e tagliati in pezzetti di ugual misura.

Preparare con il minipimer un pesto leggero con le foglie di basilico, i pinoli, poco grana grattugiato e l’olio, lasciandolo abbastanza fluido (se non ne avete voglia/tempo potete comperarne uno pronto, vi prego non quelli a lunga conservazione, sceglietene uno nel banco frigo e controllate ingredienti e scadenza!)

Ora assemblate il tutto: unite al farro cotto le patate e i fagiolini, il pesto  e per ultimo i pomodorini confit tenendone da parte qualcuno per la decorazione finale

Tostate in padella una manciata di pinoli e mettetela sull’insalata da ultimo prima di portare in tavola

A presto con le altre ricette del catering!

 

lunedì 9 giugno 2014

Giardiniera delicata

Questa ricetta la dovete assolutamente provare! Io adoro invasare, negli ultimi anni è poco il tempo e non sono così produttiva come in passato ma una o due conserve cerco sempre di farle, tipo questa o queste sono alcuni esempi!

Sta arrivando la stagione delle verdure fresche, colorate e buone che hanno tutto il sapore del sole che ci scalderà questa estate e cosa c’è di più buono che rinchiudere in un vaso tutto questo sapore??

Vi confesso che questa giardiniera è così buona che la preparo anche d’inverno, si, sono tra quelle persone che consumano peperoni anche quando non sono di stagione!

La ricetta non è mia, l’ha scovata una mia cara amica sul forum di Gennarino e da quando l’ho provata non ho più cambiato ricetta!!

Quella che troverete di seguito è la ricetta presa integralmente da lì, non ho cambiato una virgola, è perfetta!!

La fatica più grande di questa ricetta sta nella pulitura e taglio delle verdure, fatto quello è velocissima, siate pazienti e ne varrà la pena!

giardiniera delicata

GIARDINIERA DELICATA

INGREDIENTI X 9 BARATTOLI DA 250GR.
3 kg. verdure totali tra:
carote, sedano, fagiolini, peperoni, cavolfiore, cipolline(io metto gli scalogni), zucchine
- per la salamoia:
1/2kg olio di semi
1/2 kg aceto di mele
1 bicchierone di vino bianco (300ml)
1 hg di zucchero
1/2 hg sale fino


Preparazione
Lavare le verdure tenendole separate e successivamente tagliarle della stessa misura per ottenere una cottura il più omogenea possibile
Portare ad ebollizione in una pentola tutti gli ingredienti per la salamoia.
Appena bolle gettarvi le carote, il sedano e i fagiolini, fare bollire per 3 minuti.
Aggiungere ora il peperone il cavolo e le cipolline e fare bollire per altri 3 minuti, poi aggiungere le zucchine e fare bollire per 1 minuto.
Scolare subito le verdure, non buttando via il liquido, disporle su un vassoio coperto da carta da forno avendo cura di stenderle ben larghe.
Quando il liquido è freddo mettere le verdure nei barattoli versarvi il liquido e chiudere con il coperchio possibilmente nuovo o comunque integro


Mi raccomando di usare le solite precauzioni: vasi pulite e  sterilizzati e coperchi nuovi o perfettamente conservati

Io la conservo in frigorifero e non ne faccio mai più delle quantità sopra descritte perché, se lasciata a lungo in dispensa, rimane buona ma le verdure  perdono  in croccantezza!

mercoledì 4 giugno 2014

Torta di mele con ingrediente speciale!

 

Chi mi legge sa che la torta di mele, oltre che essere la preferita dagli uomini (come cita la strega di Biancaneve) è anche la preferita qui in casa. Negli anni ne ho fatte tante, alcune le ho postate altre no, questa è il rifacimento di una vecchia già pubblicata ma con un ingrediente nuovo di zecca che mi è stato mandato in occasione del lancio sul mercato!

Una torta velocissima che non richiede nessun tipo di abilità, si tratta di assemblare gli ingredienti a strati e farla cuocere!

Vi dicevo di un ingrediente nuovo di zecca: Le Gocciole Pavesi con le nocciole e le gocce di cioccolato, ovviamente!

TORTA DI Mele e Gocciole Pavesi alla nocciola
Ingredienti
un disco di pasta sfoglia pronta
una manciata di Gocciole (abbondate pure soprattutto se usate mele molto mature e succose, servono anche per assorbire il succo della frutta e lasciar cuocere bene il fondo)
granella di nocciole
due mele dolci e succose possibilmente bio
due cucchiai di latte e due cucchiai di zucchero per la glassatura
qualche fiocchetto di burro

Procedimento
Accendete il forno a 190°.
Prendete il disco di sfoglia posatelo su una teglia con la carta forno in dotazione, foratelo con i rebbi della forchetta.
Con le mani sbriciolate grossolanamente i biscotti e distribuiteli sul fondo, lasciando un po’ di spazio intorno per rigirare la pasta.
Tagliate le mele  in spicchi sottili lasciando la buccia, io ne ho fatti circa 16 in ognuna, distribuitele sopra lo strato di biscotti, rigirate i bordi della sfoglia verso l’interno e cospargete la superficie con le nocciole in granella
Prima di infornare bagnate con poco latte la parte di sfoglia del bordo e spolverizzatela con lo zucchero per glassarla un pochino, distribuite le noci di burro.
Mettete in forno per 15/20 minuti e controllate che il fondo sia bello dorato prima di toglierla.

DSC_0042

 

DSC_0043

DSC_0045

Purtroppo non ho fatto in tempo a fotografarla da cotta… immaginate il perché?

dimenticavo.. volete vedere tutti le ricette realizzate con le gocciole?? cercate l’ashtag #fuoriditazza

A presto con una nuova ricetta!