Browsing Category

antipasti

antipasti/ eventi/ Finger food/ Lievitati Dolci/ Ricette con la frutta/ vita da blogger

Schiacciata con Uva e Prosciutto di Parma

Arriva l’autunno e ritornano gli appuntamenti, sono molto fiera di invitarvi ad un altro magnifico evento organizzato dalla vicina Parma,  un evento dove sua maestà il Prosciutto di Parma la farà da padrone con due ricette, una delle quali vi svelerò oggi in anteprima, sono stata molto indecisa su quale condividere con voi per prima perché sono entrambe una bomba!!  Alla fine ho deciso che la SCHIACCIATA CON UVA E PROSCIUTTO DI PARMA doveva vincere!

Sapete perché? Perché quando ho detto in casa che facevo questa ricetta qualcuno (chi indovina chi?) ha storto il naso, fatto facce strane e poi?? E poi se la rubavano l’un l’altro dalla teglia quando ancora era talmente calda che scottava la lingua!

Bene ora avete due possibilità, la prima è di venire ad assaggiare la ricetta bella e pronta Domenica 2 Settembre  alle ore 18.30 in Piazza Garibaldi sotto i Portici del Grano.

la seconda è quella di provare voi stessi a realizzarla seguendo la ricetta che ho preso da Simona di Tavolartegusto la ricetta è leggermente modificata ma se non la conoscete vi consiglio di seguire le sue ricette perché sono davvero infallibili

 


SCHIACCIATA CON UVA E PROSCIUTTO DI PARMA

Ingredienti per una teglia 30x40cm

Per il pre-impasto

  • 50g di latte
  • 50g acqua
  • 95g di farina00
  • 1 bustina di lievito secco per pizza

Per l’impasto

  • 600 g di uva nera dolce
  • 405 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di acqua
  • 50 g di latte
  • 5 cucchiai di olio extravergine
  • 2 pizzichi di sale
  • 4 cucchiai d’olio extravergine per farcire e completare
  • 4 cucchiai di zucchero per farcire e completare

PROCEDIMENTO

Preparate un pre impasto, con gli ingredienti scritti sopra: in una ciotola mescolate bene con una spatola fino ad ottenere una pastella appiccicosa, coprite con pellicola o con un canovaccio umido e lasciate lievitare per 1 ora circa

Una volta lievitato il pre impasto, aggiungete la farina, la acqua, il latte e lo zucchero. Sia che utilizziate un robot sia che impastiate a mano dovete ottenere un panetto morbido  proprio come per una focaccia tradizionale ora aggiungete l’olio, 1 cucchiaio per volta (questo passaggio risulta più semplice se fatto in un robot, bimby o impastatrice ma anche a mano, con un po’ di pazienza si riesce senza problemi) procedete un cucchiaio alla volta fino a che il precedente non si sia assorbito e incorporato bene all’impasto, per ultimo aggiungete il sale, lavorate il vostro impasto tanto da raggiungere la classica forma a pallina e mettete a lievitare fino a che non sarà triplicato di volume.

Quando l’impasto sarà lievitato, rovesciatelo su di una spianatoia, dividetelo  a metà e  iniziate a stendere la prima metà su di una teglia precedentemente unta con un pochino di olio evo, ora aggiungete la metà dell’uva precedentemente lavata e asciugata, avendo cura di distribuirla abbastanza uniformemente su tutto l’impasto; aggiungete i due cucchiai di zucchero e i due cucchiai di olio

Sulla spianatoia, aiutandovi con un pizzico di farina stendete la seconda metà del panetto di impasto, e adagiatelo sulla base di impasto, uva zucchero e olio appena stesa, cercate di ricoprire con l’impasto tutto il primo strato, disponete la restante uva, premendo leggermente con le mani per far si che siano un  po’ “incastonati” nell’impasto

Lasciate lievitare la focaccia coperta con carta pellicola in forno spento o comunque al riparo da correnti per almeno 2/3 ore, questa seconda lievitazione è molto importante non abbiate fretta, godrete di una focaccia ottima se rispetterete i tempi

Una volta raddoppiata potrete aggiungere sulla superficie gli ultimi 2 cucchiai di olio evo e di zucchero sempre ben distribuiti e mettere tutto in forno statico a 180° per 25/30 minuti

Potete gustarla subito appena uscita dal forno oppure gustarla fredda il giorno dopo (se volete conservarla morbida avvolgetela nella pellicola dopo 30/40 minuti che è uscita dal forno, io viste le temperature di questi giorni l’ho messa in frigorifero)

Una volta raffreddata tagliatela a tocchetti regolari e adagiate su ogni tocchetto una fetta di Prosciutto di Parma, mi raccomando, non un crudo qualunque!!

 

antipasti/ bamix/ Collaborazioni/ Finger food/ Gluten free

Hummus di Ceci e zucca

hummus zucca e ceci

 

Questo hummus di ceci e zucca era talmente buono da farmi tornare la voglia di condividerlo con voi, ormai ne ho provate diverse versioni, qui trovate quello con le carote per esempio e quello tradizionale con tanta paprika  è sempre uno degli antipasti che preferisco per le mie cene con amici.

In un prossimo post mi dilungherò sulle novità che vedrete prossimamente su questo schermo, per ora non voglio fare altro che darvi questa ricetta che vale doppio, si perché se assaggerete la zucca prima di metterla insieme ai ceci proverete qualcosa di indescrivibile.

Io sono una #zuccalover mi piace anche bollita. con un filo di olio buono.  ma credetemi così vi lascerà stupefatti da quanto è buona!

La ricetta è presa dai miei amici Gnambox, li ho conosciuti durante il blogtour a Vercelli ormai qualche anno fa e da allora li seguo sempre con affetto, ricordo ancora le risate che ci siamo fatti mentre cucinavamo le nostre ricette in quella meravigliosa cucina!

La ricetta è semplicissima:

HUMMUS DI CECI E ZUCCA

INGREDIENTI

  • una scatola di ceci
  • 400g di zucca delica (peso già pulita)
  • due cucchiai di tahina (crema di sesamo)
  • uno spicchio di aglio
  • rosmarino
  • alloro
  • olio di oliva
  • sale marino integrale

PROCEDIMENTO

Taglia la zucca in spicchi e lascia anche la buccia, condiscila con olio, rosmarino, alloro spezzettato, uno spicchio di aglio vestito e sale q.b.

Cuocila in forno statico a 200° per 20 minuti, rimarrà morbida e asciutta. Lasciala raffreddare.

Nel bicchiere del Bamix metti i ceci scolati e ben sciacquati , la zucca a cui avrai tolto la buccia (da cotta si fa meno fatica e mi raccomando non mettere le erbette), la tahina, lo spicchio di aglio spremuto con lo schiaccia-aglio, un pizzico di sale e via di Bamix, inserisci la lama multiuso e in due massimo tre minuti il tuo hummus è pronto!

Facile vero?

 

 

antipasti/ Conserve, marmellate e salse/ Finger food/ Gluten free/ Per tutte le stagioni/ Primavera/ Ricette Base/ Ricette Sane/ Senza latticini/ senza uova/ Veg

Hummus carote, timo e limone

buzzoole code

Ci sono quei giorni in cui avete voglia di qualcosa di buono e salutare e non sapete cosa fare?
Questo Hummus preso dal libro di Arianna di Alimentazione in Equilibrio è buenerrimo e salutare allo stesso tempo! Provatelo con verdure fresche di stagione crude o anche su cracker di semi o pane di segale tostato e poi mi fate sapere!

Hummus carote, timo e limone
Ingredienti
300g di carote
220 g di ceci lessati
1 cucchiaio di tahin
1 limone 
1spicchio di aglio
olioevo
sale
Preparazione
Lavare, pelare le carote e tagliarle a bastoncini, disporle su di una teglia con lo spicchio di aglio sbucciato, il timo e un filo di olio evo, infornare a 200° per 30 minuti.
Una volta intiepidite le carote metterle in un robot con gli altri ingredienti: ceci, tahin, il succo di mezzo limone, lo spicchio di aglio (se ne può mettere anche meno se non piace eccessivamente), le foglioline di timo (io ho usato del timo essiccato bio) e una grattata di buccia di limone (ovviamente non trattato altrimenti diventa una grattata di pesticidi), sale e olio evo.
Frullare il tutto fino ad ottenere una crema (io preferisco una crema non liscissima, ma va a gusti, potete scegliere come preferite) aggiustare di sale e aggiungere un filo di olio evo e qualche fogliolina di timo prima di servire in tavola. 
note
Questa crema si conserva benissimo per diversi giorni se tenuta in frigorifero ben coperta con carta pellicola. 
E’ perfetta su crostini di pane di segale bruschettati o anche come accompagnamento a bastoncini di verdure crude come per esempio carote, finocchi, peperoni, zucchine….

CONSIGLIA Insalata di farro e avocado