Warning: Parameter 2 to azindex_posts_where() expected to be a reference, value given in /home/pappaeci/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288
eventi Archives - Pappaecicci
Browsing Category

eventi

eventi

Compleanno d’eccezione: 60 anni di pentola a pressione e la nuova LagoEasy’up

Eventi da  ricordare in questi ormai 10 anni di blog ne ho vissuti davvero tanti ma come quella in cui abbiamo festeggiato il compleanno della pentola a pressione di Lagostina li posso davvero contare sulla dita di una mano!

 

La pentola a pressione ha compiuto 60 anni

60 anni e se li porta benissimo!  Come lo abbiamo festeggiato questo compleanno? Con uno chef stellato che ha cucinato per noi un menù, ovviamente stellato e con una mostra degli esemplari di pentole a pressione a partire  dal primo esemplare fino ad arrivare  ai giorni nostri, durante la serata è stata anche presentata la ultima nata in casa Lagostina: LagoEasy’up la pentola a pressione che rappresenta una vera innovazione: il sistema, LagoEasy’up, è dotato di ben 6 dispositivi di sicurezza, che dal 2020 è disponibile su tutte le pentole a pressione Lagostina, con l’eccezione delle versioni tradizionali. Inoltre la nuova LagoEasy’up è dotata di una valvola regolabile a due pressioni: posizione 1 dedicata agli alimenti delicati come le verdure e posizione 2 per carne e pesce; ma non solo la vera innovazione sta nella LagoEasy’Up Technology  un nuovo sistema per le pentole a pressione che ne rende facile l’apertura e la chiusura con una sola mano, in un solo movimento e in ogni posizione del coperchio. Inoltre il fondo a 3 strati Lagoseal® Plus è adatto a tutti i piani di cottura, induzione inclusa, per una perfetta diffusione del calore.

 

Pentola a pressione perché?

La pentola a pressione è uno strumento versatile perché , grazie ai numerosi accessori disponibili, permette almeno 3 tipi di cottura: ad immersione, che prevede che gli alimenti siano completamente immersi nell’acqua (ad es. minestre, zuppe), la cottura rosolata, per gli alimenti che necessitano una rosolatura o un soffritto prima di essere cotti in
acqua (ad es. brasati, risotti) e la cottura a vapore, per la quale si utilizzano cestelli e accessori in quanto gli alimenti non devono toccare l’acqua (ad es. verdure, pesce e dolci)

La cucina in pentola a pressione è salutare perché  si possono preservare fino al 35% di vitamine e di sali minerali in più è veloce, riducendo i tempi di cottura fino al 50%.

Lagostina verso il futuro 

La rinnovata app è superfunzionale, include ricette, tempi e dosi di cottura anche delle preparazioni di base e io, che sono una neofita, la trovo super utile per impostare i tempi di cottura che altrimenti sbaglio sempre! Provatela!!

 

 

Colazione/ Dolci/ eventi/ show cooking/ Veg/ vita da blogger

Mousse al cioccolato con aquafaba

Mousse al cioccolato con aquafaba

Vi dicevo nell’ultimo post che l’autunno sarebbe stato ricco di eventi e novità, ecco la prima di un week end di fuoco

Domani, Sabato 7 settembre sarò a Bologna, precisamente a Castel San Pietro nel nuovo negozio Pam Panorama  

Dalle ore 11.30 alle ore 13  e dalle 16.30 alle 18.00 ci saranno quattro show, tutte le ricette saranno realizzate live e ci sarà anche il tempo di fare domande e, perché no, di cucinare insieme a me se vi va! Per cui Se siete in zona sentiamoci sui social e passate a trovarmi, mi farà superpiacere!!

 

Ricordate! NUOVA APERTURA PAM PANORAMA

 Sabato 07 settembre 2019

Castel San Pietro Terme

Via Emilia Ponente, 211

BOLOGNA

Domenica 8 settembre negli stessi orari potrete seguire la mia patner in crime Giulia Golino con altrettanti show da non perdere, se siete in zona non perderei nemmeno quelli se fossi in voi!

 

Questa mousse veg al cioccolato con aquafaba è una delle ricette che preparerò durante gli show cooking, una ricetta che impazza un po’ ovunque sul web e che, quando la assaggi, quasi non ci credi che è fatta con l’acqua di governo dei ceci,  è davvero stupefacente!

mousse al cioccolato con aquafabaMousse al cioccolato con aquafaba

Ingredienti per la mousse al cioccolato con aquafaba

200 g di cioccolato fondente

140 ml di aquafaba (generalmente è il contenuto di una scatola di ceci)

30g di zucchero a velo

una spruzzata di succo di limone

Procedimento

Per Preparare questa Mousse al cioccolato completamente vegetariana vi basteranno 20 minuti più il tempo di riposo in frigorifero.

Sminuzzate il cioccolato fondente in un mixer o con il coltello e scioglietelo a bagnomaria.

Versate l’aquafaba (meglio se fredda di frigorifero, monterà più velocemente) in una ciotola, unitevi al succo di limone e iniziate a montare, fino ad ottenere un composto bianco e soffice.  A questo punto, mescolando, unite poco alla volta lo zucchero al composto montato.

Incorporate  poco alla volta nell’acquafaba montata il cioccolato tiepido, aiutandovi con una spatola per dolci e facendo dei movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.

Trasferite il composto nei bicchierini e riponete le mousse in frigorifero per almeno 1 ora a riposare. Decorare la superficie della mousse, ad esempio con la granella di pistacchi (come ho fatto io) o di nocciole.

E se ti è piaciuta questa ricetta puoi vedere anche queste ricette con le verdure

AVOCADO MOUSSE 

TORTA DI ASPARAGI 

ONION RINGS

 

 

antipasti/ eventi/ Finger food/ Lievitati Dolci/ Ricette con la frutta/ vita da blogger

Schiacciata con Uva e Prosciutto di Parma

Arriva l’autunno e ritornano gli appuntamenti, sono molto fiera di invitarvi ad un altro magnifico evento organizzato dalla vicina Parma,  un evento dove sua maestà il Prosciutto di Parma la farà da padrone con due ricette, una delle quali vi svelerò oggi in anteprima, sono stata molto indecisa su quale condividere con voi per prima perché sono entrambe una bomba!!  Alla fine ho deciso che la SCHIACCIATA CON UVA E PROSCIUTTO DI PARMA doveva vincere!

Sapete perché? Perché quando ho detto in casa che facevo questa ricetta qualcuno (chi indovina chi?) ha storto il naso, fatto facce strane e poi?? E poi se la rubavano l’un l’altro dalla teglia quando ancora era talmente calda che scottava la lingua!

Bene ora avete due possibilità, la prima è di venire ad assaggiare la ricetta bella e pronta Domenica 2 Settembre  alle ore 18.30 in Piazza Garibaldi sotto i Portici del Grano.

la seconda è quella di provare voi stessi a realizzarla seguendo la ricetta che ho preso da Simona di Tavolartegusto la ricetta è leggermente modificata ma se non la conoscete vi consiglio di seguire le sue ricette perché sono davvero infallibili

 


SCHIACCIATA CON UVA E PROSCIUTTO DI PARMA

Ingredienti per una teglia 30x40cm

Per il pre-impasto

  • 50g di latte
  • 50g acqua
  • 95g di farina00
  • 1 bustina di lievito secco per pizza

Per l’impasto

  • 600 g di uva nera dolce
  • 405 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di acqua
  • 50 g di latte
  • 5 cucchiai di olio extravergine
  • 2 pizzichi di sale
  • 4 cucchiai d’olio extravergine per farcire e completare
  • 4 cucchiai di zucchero per farcire e completare

PROCEDIMENTO

Preparate un pre impasto, con gli ingredienti scritti sopra: in una ciotola mescolate bene con una spatola fino ad ottenere una pastella appiccicosa, coprite con pellicola o con un canovaccio umido e lasciate lievitare per 1 ora circa

Una volta lievitato il pre impasto, aggiungete la farina, la acqua, il latte e lo zucchero. Sia che utilizziate un robot sia che impastiate a mano dovete ottenere un panetto morbido  proprio come per una focaccia tradizionale ora aggiungete l’olio, 1 cucchiaio per volta (questo passaggio risulta più semplice se fatto in un robot, bimby o impastatrice ma anche a mano, con un po’ di pazienza si riesce senza problemi) procedete un cucchiaio alla volta fino a che il precedente non si sia assorbito e incorporato bene all’impasto, per ultimo aggiungete il sale, lavorate il vostro impasto tanto da raggiungere la classica forma a pallina e mettete a lievitare fino a che non sarà triplicato di volume.

Quando l’impasto sarà lievitato, rovesciatelo su di una spianatoia, dividetelo  a metà e  iniziate a stendere la prima metà su di una teglia precedentemente unta con un pochino di olio evo, ora aggiungete la metà dell’uva precedentemente lavata e asciugata, avendo cura di distribuirla abbastanza uniformemente su tutto l’impasto; aggiungete i due cucchiai di zucchero e i due cucchiai di olio

Sulla spianatoia, aiutandovi con un pizzico di farina stendete la seconda metà del panetto di impasto, e adagiatelo sulla base di impasto, uva zucchero e olio appena stesa, cercate di ricoprire con l’impasto tutto il primo strato, disponete la restante uva, premendo leggermente con le mani per far si che siano un  po’ “incastonati” nell’impasto

Lasciate lievitare la focaccia coperta con carta pellicola in forno spento o comunque al riparo da correnti per almeno 2/3 ore, questa seconda lievitazione è molto importante non abbiate fretta, godrete di una focaccia ottima se rispetterete i tempi

Una volta raddoppiata potrete aggiungere sulla superficie gli ultimi 2 cucchiai di olio evo e di zucchero sempre ben distribuiti e mettere tutto in forno statico a 180° per 25/30 minuti

Potete gustarla subito appena uscita dal forno oppure gustarla fredda il giorno dopo (se volete conservarla morbida avvolgetela nella pellicola dopo 30/40 minuti che è uscita dal forno, io viste le temperature di questi giorni l’ho messa in frigorifero)

Una volta raffreddata tagliatela a tocchetti regolari e adagiate su ogni tocchetto una fetta di Prosciutto di Parma, mi raccomando, non un crudo qualunque!!