Warning: Parameter 2 to azindex_posts_where() expected to be a reference, value given in /home/pappaeci/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288
Lievitati Dolci Archives - Pagina 2 di 3 - Pappaecicci
Browsing Category

Lievitati Dolci

Colazione/ Dolci/ Feste dei bambini/ Lievitati Dolci/ Per tutte le stagioni

Ciambelle al forno

La ricetta è perfetta e come non potrebbe esserlo?? Vi starete chiedendo il perché.. Perché l’autrice è la “Ciliegina” più famosa del web, che tra l’altro ora non è solo famosa nel web ma anche tra gli amanti della carta stampata visto che ha scritto il suo primo libro!
Da quando le ho viste sul suo blog sono entrate in quella cartella del mio pc che si intitola “ricette da provare”che oramai ha raggiunto dimensioni non più misurabili per la quantità di ricette che contiene e, tra le colleghe food blogger che mi leggono,  alzi la mano chi non ne ha una uguale, magari chiamata in altro modo!!! Non credo di dire eresie sostenendo che anche i non-food-blogger ne hanno una!!! vero?? confessate!

ciambelle
 
Ciambelle al forno, non ho cambiato una virgola
Ingredienti:

  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 225 ml di latte intero tiepido
  • 60 g di zucchero semolato
  • 450 g di farina* (ho utilizzato 60% di manitoba e 40% di “00”)
  • 7g di lievito di birra disidratato
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (o i semi di 1/2 bacca)
  • 1 pizzico di sale

per la finitura:

  • burro fuso
  • zucchero semolato

Versare in planetaria l’uovo leggermente battuto, lo zucchero, il latte, l’estratto di vaniglia e il sale, mescolare bene il tutto utilizzando la foglia (o K). Aggiungere circa 2/3 della farina assieme al lievito, impastare a bassa velocità fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo. Montare il gancio ed azionare la planetaria a velocità medio-bassa, aggiungere il burro precedentemente tagliato a cubetti, un pezzetto per volta, ed impastare fino a quando l’impasto non avrà assorbito tutto il burro, circa 5 minuti. Aggiungere la farina rimanente, un po’ per volta (non è detto che dobbiate finire tutta la farina), ed impastare fino ad ottenere un impasto lucido ed elastico, morbido ma non eccessivamente appiccicoso. Versare l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorarlo brevemente a mano, fino a quando non si attaccherà più alle mani. Trasferire l’impasto in un recipiente leggermente unto, coprire con uno strofinaccio umido e lasciar lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio, per circa un ora. Sgonfiare l’impasto e stenderlo ad uno spessore di circa 1 cm o poco più, ricavare le ciambelle utilizzando due coppa pasta (uno da 7,5 cm di diametro e l’altro da 2,5 cm) e sistemarli ben distanziati sulle teglie rivestite di carta forno. Coprire con pellicola e lasciar lievitare in un luogo tiepido per circa 20-30 minuti, o fino a quando il volume delle ciambelline non sarà raddoppiato. Cuocere in forno statico, preriscaldato a 200°C, per circa 6-8 minuti, o fino a quando le ciambelle non saranno leggermente dorati. Una volta cotti, spennellare subito con un velo di burro fuso e passare in abbondante zucchero semolato. Servire caldi.
Ps ho provato anche a friggerle (foto qui sotto) e diciamo che il risultato non mi ha deluso!! certo che al forno sono più salutari!!
IMG_0218

Autunno/ Bimby/ Colazione/ Dolci/ Feste dei bambini/ Inverno/ Lievitati Dolci

Girelle di pan di zucca alla nutella e …. World Bread Day 2010

girelle Sabato scorso è stato un sabato speciale!! Ho conosciuto due persone speciali!! Abbiamo girato per Piacenza, chiacchierando di tutto ciò che più ci piace, abbiamo bevuto un caffè in un bar del centro e mangiato piatti tipici piacentini in un’osteria tanto carina, senza mai smettere di parlare!!! Abbiamo concluso la nostra giornata a comprar cioccolato (e che cioccolato!!) e ridendo insieme a Marcella che ci ha raggiunto nel pomeriggio!! A proposito Piacere di aver conosciuto anche te!! Quando Giò mi ha chiesto se aderivo al  World bread day organizzato da Zorra mi sono ricordata di averne già letto da qualche parte ma poi mi era passato dalla mente, poi ho letto qui e mi sono chiesta che pane potessi fare, pensandoci un po’ mi è venuto in mente il pan di zucca che io declino in varie ricette, ovviamente, è un pane tipico della mia zona ed è decisamente il più amato dai miei figli e non solo, anche mia madre lo adora!!! E’ un pane che non ha niente di speciale ma è soffice e confortante, e con la zucca all’ interno richiama alla mente tutto il sapore dell’autunno, il suo colore ricorda quello  delle foglie che in questa stagione si staccano dagli alberi, insomma mi sembrava il più adatto! girelle1 La ricetta è  molto semplice, io lo preparo in gran quantità che poi stivo nel congelatore, al bisogno mi basta scaldarlo nel microonde o toglierlo dal freezer un po’ prima (tipo la sera per la mattina).

Ingredienti:

  • 350 g di zucca cotta al forno o al vapore
  • 250 g di manitoba
  • 250 g di farina 0
  • 150 g di zucchero
  • 130 ml di latte
  • 1/2 cubetto di lievito di birra

Per la farcitura nutella qb 1/2 bicchiere di latte

Procedimento:

Nel Bimby (o in un robot da cucina) mettere la zucca cotta e aggiungere il latte (non tutto solo 100ml) e azionare a vel 3/4 per 30 secondi, si formerà una purea morbida, a questo punto aggiungere tutti gli altri ingredienti e azionare a vel 6/7 per altri 30 secondi, aggiungendo il latte rimasto se necessario (il latte va aggiunto poco per volta perché la densità dell’impasto dipende anche dalla quantità di acqua presente nella zucca stessa e dalla sua cottura, cotta al forno sarà decisamente più asciutta che cotta la vapore o in acqua e richiederà decisamente meno liquidi!).  A questo punto se avete il Bimby azionate per 2 min a vel Spiga, se non lo avete togliete l’impasto dal robot e impastate a mano fino a che non si formerà una bella palla liscia ed omogenea. Mettete a lievitare la palla ottenuta in un luogo caldo, in una terrina coperta da un panno asciutto a cui sovrapporrete un altro panno umido fino al raddoppio del volume (il tempo dipenderà dalla temperatura della stanza potrebbero essere circa tre ore). Trascorso questo tempo potete dividere l’impasto in palline formare dei panini, farne delle treccine o, come ho fatto io, tirare l’impasto in una rettangolo di 50×60, spalmarlo di nutella e arrotolarlo su se stesso, tagliare dal cilindro che si sarà formato delle girelle che andranno messe a lievitare sulla placca del forno ben distanziate tra loro. Lasciate lievitare ancora per una ventina di minuti, spennellate con il latte e infornate in forno preriscaldato a 170° per 10/15 minuti. Se ce la fate lasciatele raffreddare prima di mangiarle!! girelle2   Mi piaceva moltissimo l’idea che questo pane potesse entrare nel paniere di Zorra in cui ci saranno anche altri pani provenienti da tutto il mondo!!   image

Bimby/ Colazione/ Dolci/ Feste dei bambini/ Lievitati Dolci/ Pasqua/ Primavera/ Regali home-made

COLOMBINE…ed è già Pasqua

  colombine1

Sembra strano postare queste splendide colombine in una giornata che di primaverile non ha niente, meno ancora adesso che la grandine sta imbiancando il giardino di casa!! ma se non lo faccio oggi, quando se no?? ormai è giovedì santo ed è ora!! Ho trovato qui questa meravigliosa ricettina e, visto che ho l’abitudine di fare qualche pensierino anche a Pasqua, ho deciso seduta stante di farle! Allora vediamo: sono velocissime da preparare,  facili da impastare (è un impasto che non richiede una grande abilità, soprattutto se avete il Bimby o un’impastatrice!)  e in ultimo ma non meno importante, una volta cotte sono incredibilmente d’effetto!!  Io ho seguito la ricetta di Tania passo a passo solo con qualche piccola modifica in base ai miei gusti personali e come al solito le metterò tra parentesi così che, se avete voglia di provare a rifarle (ne vale veramente la pena!!) possiate decidere per l’una o l’altra versione.

Ingredienti (per 12  colombine):
Per l’Impasto:
500g di farina Manitoba
150-170g di acqua tiepida (mi raccomando non superiore a 36°/37° )
100g di zucchero
100g di burro
2 uova
1 tuorlo
1 bustina di vanillina (io ho messo il mio estratto home-made)
1 arancia (la scorza grattugiata) (limone)
5 g di sale
20g di lievito di birra

Per la Glassa: (la dose intera è risultata troppa, perciò la metto ridotta così non vi si avanza, come a me)
70g di zucchero semolato
35g di farina
acqua e mandorle a pezzi qb

Per Cospargere:
zucchero semolato q.b.
zucchero a velo q.b.

Procedimento:                                                                                      
Prima di tutto ho sciolto il lievito in 150 ml di acqua tiepida, poi, beh, non c’è tanto da dire ho messo tutto nel Bimby , lasciando per ultima l’acqua con il lievito e ho impastato a vel 6 per un minuto (io ho usato solo i 150 ml di acqua, ma regolatevi a occhio guardando anche come dovrebbe risultare l’impasto qui). Una volta formato l’impasto ho continuato per 2 minuti a vel Spiga e il gioco è fatto!
Mettete l’impasto ottenuto a lievitare in un luogo al riparo da correnti per 1 e 1/2 ora o comunque fino a che non raddoppia di volume.
Trascorso questo tempo sgonfiate un pò l’impasto e ricavatene 24 pezzi possibilmente di uguali dimensioni, *incartateli*  (guardate le foto su cookaround di PAPUM e tutto vi sarà più chiaro) cioè ripiegate su se stessa la pasta e poi giratela di 90° e rifate la stessa operazione; poi procedete con il formare prima una biscia, che poi andrà girata a forma di U rovesciata, per le ali e, una biscia un pò strozzata alle estremità per formare il corpo. Unite le due forme e non disperate, all’inizio sembra non vengano bene ma poi la lievitazione sistema tutto, credetemi!!
Lasciate lievitare i vostri piccoli volatili ancora per un’ora (io le ho lasciate nel forno spento) e nel frattempo preparate la glassa semplicemente unendo gli ingredienti. Trascorso il tempo di lievitazione vi ritroverete delle belle colombine cicciotte e carine che dovrete spennellare con la glassa ma facendo attenzione a non sgonfiare l’impasto, su alcune io ho messo anche delle mandorle tritate grossolanamente, poi spolverizzate prima, con abbondante zucchero semolato, e poi con abbondante zucchero a velo, infine cuocetele a 200° per 10 minuti in forno statico (perciò una teglia alla volta, visto che me ne sono uscite due).
Bene ora le vostre colombine sono pronte per volare sulla vostra tavola di Pasqua!! Le mie sono qui sotto pronte per svolazzare, impacchettate e vestite a festa!!
colombine2
AUGURI A TUTTI, PASSATE UNA PASQUA SERENA E RIPOSATEVI!!!