Browsing Category

Regali home-made

barrette/ Colazione/ Regali home-made/ Ricette Sane/ show cooking

Barrette ai cereali

Chi mi segue da un po’ saprà che mi adoro produrre barrette,  negli anni ne ho fatte un po’ di tanti tipi, come queste o queste o ancora queste e avevo promesso che sarebbero state le ultime ma così non è, ci sono ricascata!

Sono una preparazione che piace molto, tanto che mi è stato chiesto di realizzarle nel prossimo show cooking in calendario, per cui amici di Piacenza e dintorni amanti delle barrette, prendete carta e penna e segnatevi questa data:

Sabato  6 ottobre ore 16.30

presso Biffi gusto a San Rocco al porto

Per chi non lo conosce Biffi Gusto è uno spazio polifunzionale del Gusto dove si possono trovare prodotti unici, provenienti da tutto il Mondo, di alta qualità e dal design ricercato è  inserito nel contesto di  una Location  per eventi , Corte Biffi, dove  si organizzano CORSI DI CUCINA ma anche meeting, cene aziendali e cerimonie, un posto davvero unico e meraviglioso.

Durante questo show cooking realizzerò due ricette inedite di Barrette, se volete venire ad assaggiarle vi aspetto, vi basterà prenotare direttamente presso Biffi Gusto, l’evento è GRATUITO ma la prenotazione è gradita!

Vi anticipo la prima ricetta  per la quale  ho utilizzato i prodotti che sono in vendita proprio da Biffi Gusto, il muesli biologico Mimina  è davvero ottimo e usarlo velocizza la preparazione,   l’aloe candito è una chicca ed è da assaggiare per non parlare dell’olio aromatizzato al limone; tutti i gusti si armonizzano alla perfezione per dare a queste barrette un sapore davvero unico.

BARRETTE AI CEREALI

INGREDIENTI

90 gr di muesli mela e cannella

50 gr di mandorle tagliate a lamelle

50 gr di aloe candito

50 gr  di miele

1/2  cucchiai di olio di oliva al limone/arancio

PREPARAZIONE

Versate il miele in una pentola capiente e antiaderente, è meglio scaldarlo per renderlo più fluido ed incorporare più facilmente gli ingredienti. Quando sarà caldo aggiungete il muesli, le mandorle e l’aloe tagliato in pezzetti amalgamate bene tutto quanto con una spatola per qualche secondo. Versate l’impasto ottenuto in una teglia (meglio se quadrata) precedentemente foderata con un foglio di carta forno leggermente oliato.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 135° per 35 minuti, lasciate raffreddare prima di tagliarle, e se volete farlo con più facilità potete spennellare con poco olio la lama del coltello

 

ps qui sotto la locandina dell’evento e piccolo spoiler … la data del prossimo corso, quello che ha fatto due sold out lo scorso anno e che anche quest’anno sta già andando a ruba!

 

 

Regali home-made/ Senza cottura/ show cooking/ vita da blogger

Sigari di cioccolato per la festa del papà

Come vi avevo preannunciato nell’ultimo post eccomi con la ricetta dei sigari di cioccolato  che ho realizzato durante lo showcooking di oggi pomeriggio presso lo Store Scavolini di Reggio Emilia, ringrazio davvero tutto lo staff per l’accoglienza che mi hanno riservato, spero di ritornare presto  e ora vi lascio la ricetta! ah ve l’ho detto che non si deve nemmeno accendere il forno?

Sigari di cioccolato

Ingredienti 
100 g di biscotti secchi a piacimento
35 g di burro
100 g di cioccolato fondente o al latte
1 cucchiaio di cacao
2 cucchiai di caffè d’orzo o latte
granella di nocciole qb
Preparazione
Frullare i biscotti e unirli al cioccolato  fuso a bagno maria con il burro, aggiungere il latte e un cucchiaio di granella di nocciole. Mescolare bene il composto e mettere in frigo a rassodare per  15/20 minuti
Una volta freddato l’impasto formare i sigari, intingere la punta di ogni sigaro in un po’di  cioccolato fuso e poi nella granella, porre i sigari formati  in frigo a raffreddare per circa 30 minuti e ripassarli nel cacao.
Avvolgere i sigari nella pellicola per alimenti e  decorare con le fascette.
Ora vi starete chiedendo dove potete trovare le fascette del “superpapà” immagino…
Semplicissimo ci penso io! Volete sapere come?
Ho preparato per voi un file pdf da stampare e poi successivamente ritagliare, vi basterà cliccare qui  per scaricare il file, che ne dite vi piace il mio regalino??
Come al solito aspetto le vostre ricette su facebook e su instagram, ricordate di taggare #pappaecicci e io correrò a leggerle e ripubblicarle sui miei canali!!
e ora vado a fum… no no a mangiarmi un sigaro! che ricordate, il fumo uccide, il cioccolato no!
Collaborazioni/ Dolci/ Feste dei bambini/ Regali home-made/ Senza categoria

Christmas Village, come realizzarlo

 

Eccoci con il tanto atteso Christmas Village!Avete voglia di scoprire come lo ho realizzato con le corsiste che sono intervenute al  laboratorio organizzato presso la sede Wall Street proprio ieri sera?? Vi ricordate che ve ne avevo parlato qui?

La realizzazione è molto semplice, l’unico ingrediente che serve in quantità è la pazienza! Siete pronti per iniziare? Fate ancora in tempo a realizzarne uno o tanti, da regalare o anche come centrotavola da mangiare per la tavola delle feste, farete un figurone e i bambini potranno divertirsi oltre che a prepararlo anche  a mangiarlo!

Vi serviranno alcuni biscotti  che si trovano al supermercato, precisamente da Lidl, li trovate solo in questo periodo e sono perfetti per il nostro villaggio; l’unica preparazione che dovrete fare è la glassa, ma è semplicissima e, nel caso non vogliate farla da soli,  si trova anche già pronta al supermercato.

 

Christmas Village

INGREDIENTI  per un disco sottotorta del diametro di 20cm

  • 4 biscotti secchi tipo oro saiwa (tetti)
  • una galletta di riso (il cortile)
  • 3 biscotti a sigaretta (legna)
  • 1 cono per gelati possibilmente conico (albero)
  • 2 biscottini nippon (mattoncini)
  • 12 bretzel piccoli (staccionata)
  • 6  biscottini ricoperti di cioccolato (mattoncini)
  • 2 o + biscottini di sfoglia a forma di abete
  • caramelle e giuggiole, (finestre, porte ecc..)
  • codette, cocco (neve fresca)
  • tutto quello che vi piace o che la fantasia vi suggerisce

PER LA GLASSA (neve)

  • un albume di un uovo fresco a temperatura ambiente
  • 200 g di zucchero a velo

Preparazione della glassa

Con uno sbattitore o meglio con la planetaria con il gancio a foglia, mettete lo zucchero e gli albumi e lavorate per 15/20 minuti fino ad ottenere una glassa della consistenza del dentrificio.

PREPARAZIONE

Non ci sono grandi indicazioni se non di unire i vari componenti con la glassa. Ho però fatto una scaletta in modo  da poter fare le operazioni in sequenza per lavorare meglio (e soprattutto perché se lo fate a casa avete il tempo di lasciar rapprendere la glassa ma le corsiste dovevano portarlo a casa in serata)

Per prima cosa decorate gli alberi di sfoglia e i tetti, con la glassa inserita nella sac a poche, su un tetto ho messo solo la glassa, sull’altro ho attaccato, aiutandomi sempre con la glassa, delle piccole meringhette.

Mentre la glassa si rapprende iniziate a costruire le casette, attaccando i mattoncini di biscotto uno all’altro sempre aiutandovi con la glassa; lasciate riposare anche queste e, con una spatolina, ricoprite di glassa il cono per gelati, passatelo nella farina di cocco o nelle codette bianche.

Tagliate i biscotti a sigaretta a metà, e incollateli con la glassa come a formare una piccola catasta di legna, ricoprite leggermente con un po’di glassa a simulare la neve caduta.

Sul bordo  della galletta di riso attaccate le giuggioline verdi come fossero la siepe della casa, spremete un po’ di glassa sempre a simulare la neve caduta.

Ora incolliamo la staccionata di bretzel, sempre con la glassa, facendo dei mucchietti di glassa e adagiandovi sopra i salatini, devono affondare nella neve! poi ricopriteli anche sopra.

Se avete tempo, lasciate asciugare anche per diverse ore tutti i semilavorati fatti fino a qui, se non lo avete fate molta attenzione mentre assemblate il tutto perché è ovviamente tutto più delicato.

Ora montiamo il tutto! per prima cosa stendete in modo non uniforme la glassa sul disco sottotorta e iniziate ad attaccare prima gli alberi, poi il cortile con la siepe, in seguito il corpo delle case e per ultimi i tetti e la catasta di legna, non lesinate con la glassa, è il cemento che tiene unito tutto!

Per ultima cosa spolverate su tutto una piccola manciatina di farina di cocco che imbiancherà tutto e copriraà anche le piccole magagnette!

Io ho preferito lasciare tutto molto minimal, senza troppi colori ma usate la fantasia e sbizzarritevi, sono sicura che se lo farete fare ai bambini sarà sicuramente coloratissimo!

Una volta assemblato tutto lasciate essiccare la glassa in un luogo riparato prima di impacchettarlo.

E mi raccomando se lo fate condividetelo con #pappaecicci e io pubblicherò i vostri villaggi sui miei canali!!

 

 

 

 

 

 

 

CONSIGLIA Panini maialini