Warning: Parameter 2 to azindex_posts_where() expected to be a reference, value given in /home/pappaeci/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288
schiscetta Archives - Pagina 2 di 2 - Pappaecicci
Browsing Category

schiscetta

antipasti/ Estate/ Ricette con la frutta/ Ricette Sane/ schiscetta/ Secondi piatti

Salutiamoci … con le pesche!

insalatapollopesche1   Ebbene sì, ce l’ho fatta! Vado in ferie, ma prima mi ero riproposta di partecipare all’iniziativa più interessante che mi sia capitata sott’occhio in questo periodo! Salutiamoci… sì perché parto, ma soprattutto è il titolo che Stella, Brii, Lorenza e Roberta hanno pensato insieme a questo bel progetto (userò le parole della stessa Brii, perché sinceramente non riuscirei a fare meglio)

“”Quando ho avuto l’idea l’autunno scorso, sapevo che non potevo farcela da sola.
Io non sono molto brava in cucina, spesso sbaglio, faccio errori comuni, ma ho un’incredibile voglia di imparare, di migliorare, di stare bene.
Stare bene.
Ogni anni in Ottobre ci diamo da fare creare delle ricette salutari per
il mese della prevenzione del cancro al seno.
Giri da blog in blog, tutti con il nastro rosa, tutti a cucinare in modo sano e salutare.
Arriva il 1 Novembre e tutti(o quasi) torniamo al solito modo di cucinare.
Mi sono chiesta, è perché non continuare anche negli altri mesi?
Tengo precisare che questo non è un contest, non ci sono premi, ma solo
un sano progetto di mangiare bene per stare bene.””

Sapete cosa mi piace di questo che amo chiamare PROGETTO SALUTIAMOCI?  Mi piace la condivisione, la voglia di imparare che ognuna di noi ci mette, la voglia di far conoscere un altro modo di mangiare SENZA VINCERE NIENTE! E dopo aver letto tutte le meravigliose ricette dello scorso mese sulle zucchine a casa di Roberta, ora tocca alle pesche a casa di Brii! Ricordo a tutti che le ricette hanno come ingrediente principale le pesche per il mese di agosto ma che non possono contenere ingredienti che non siano compresi nella Tabella di Salutiamoci  Eccovi il mio contributo!

 

insalatapollopesche

INSALATA DI POLLO, PESCHE E ANANAS (ricetta presa da “la cucina italiana” di Agosto)

 

Ingredienti:

  • Un petto di pollo di almeno 500g
  • 150 gr di ananas fresco già pulito
  • 150 gr di pesche noci lavate e tagliate a fette
  • 50 gr di aceto di vino bianco
  • due cucchiai di olio EVO
  • un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • sale, pepe e tabasco qb
  • 2 chiodi di garofano
  • una foglia di alloro
  • 3/4 grani di pepe nero
  • due o tre ciuffi di prezzemolo fresco

Preparazione:

La ricetta originale prevede di lessare il pollo con gli aromi in acqua bollente salata per 25 minuti dal bollore (io la prossima volta lo farò arrosto, per i nostri gusti è risultato un pochino sciapo), una volta cotto lasciatelo raffreddare e tagliatelo a striscioline. Prendete un cucchiaio d’olio e scaldatelo in un padellino antiaderente, aggiungete l’ananas tagliato a tocchetti e le pesche a fettine (io ho lasciato la buccia visto che erano bio, se ne avete di non troppo mature è meglio rimangono un pochino più integre in cottura) e in ultimo l’aceto, salate un po’ e lasciate cuocere giusto due minuti dalla ripresa del bollore. Lasciatele raffreddare, fuori dal fuoco su di un piatto ben allargate così si bloccherà la cottura. ora, in una terrina unite il pollo, le pesche e l’ananas scolate dal liquido che si sarà formato, il prezzemolo, sale, pepe e qualche goccia di tabasco, mescolate bene. A questo punto componete il piatto prima di mettere in tavola, servendo il tutto su un  letto di insalatina (io ho scelto della valeriana, ma va bene anche dell’insalatina da taglio giovane)   e ora Buone Vacanze a tutti e ci vediamo il prossimo mese da “Un filo d’erba cipollina” con le Alici.

antipasti/ Estate/ Finger food/ Per tutte le stagioni/ Piatti unici/ schiscetta

Farro con piselli e pancetta

foto 060
E’ da un po’ di tempo a questa parte che mi sono allargata a cucinare cose un po’ diverse dal solito, un po’ perché mi annoio a mangiare sempre le stesse cose, un po’ perché mi piace provare gusti nuovi, un po’ perché sono curiosa e un po’ perché, come avevo già detto qualche tempo fa, a causa di una temporanea intolleranza al frumento mi sono dovuta adattare a cambiare le abitudini mangerecce della nostra famiglia.
Non che i cambiamenti siano andati a genio a tutti e subito, ma piano, piano si sono abbastanza abituati a vedere sulla nostra tavola cereali diversi dal solito riso come farro, kamut, miglio, riso nero, riso rosso… Da quando li ho scoperti ho mantenuto la sana abitudine di alternarli all’interno della nostra dieta. La cosa che più mi ha stupito di questi cereali è che si possono trattare esattamente come la pasta o il riso, hanno solo una cottura più lunga, ma rimangono ben sodi e sono ottimi, in inverno nelle minestre o nelle zuppe, e in estate nelle insalate, insomma adatti in tutte le stagioni!
I cereali hanno diversi pregi, sono più digeribili, sono ricchi di fibre che fanno bene al nostro intestino e inoltre hanno un indice glicemico più basso di pasta o riso, dunque mangiandone la stessa quantità ci fanno ingrassare un pochino meno.
Questa ricetta è semplicissima io l’ho preparata quando faceva ancora caldo, caldissimo  e l’abbiamo gustata, appena fatta, cioè calda, e a temperatura ambiente, il giorno dopo, era ottima anche così!
Con questa ricetta  tra l’altro, partecipo al contest che il Gatto goloso ha  organizzato in collaborazione con Prometeo
image
Ingredienti:
300 g di farro Biologico
120 g di pancetta
160 g di piselli
mezza cipolla non troppo grossa
un paio di cucchiai di olio evo
mezzo bicchiere di vino bianco
sale e pepe qb
Preparazione:
Prima di tutto fate cuocere il farro secondo quanto riportato sulla confezione (ce ne sono in vendita di tipi che cuociono velocemente, io ne uso un tipo che necessita di 40 minuti di cottura partendo dall’acqua fredda e calcolando il tempo da quando l’acqua inizia a bollire).
Tritate la cipolla sottilmente e la pancetta a cubetti, in una padella capiente soffriggete la cipolla con un cucchiaio di olio, aggiungete la pancetta e sfumate con il vino bianco aspettando che si evapori prima di aggiungere i piselli (io avevo quelli congelati che la mia mamma pazientemente aveva sgranato questa primavera), cuocete per qualche minuto, salate e pepate.
Nel frattempo il farro sarà cotto, scolatelo e versatelo in padella con il condimento preparato, aggiungendo un filo di olio e se vi piace spolverizzando con un pochino di prezzemolo tritato (io non l’avevo in casa ma secondo me non ci  sta male!).

edit del 13 novembre
Con questo post partecipo alla raccolta sul farro di Montagne di biscotti