Browsing Category

Senza categoria

Collaborazioni/ Senza categoria

Volere bene agli elettrodomestici… continuano i consigli.. [post sponsorizzato]

  Spero che il post precedente con la Special Guest Star vi sia piaciuto, perché lui si è divertito, e, visto che volevamo parlarvi di un altro prodotto, gli ho chiesto se se la sentiva … e lui ha accettato! Dopo avervi spiegato come fare per risparmiare usando la vostra lavastoviglie, oggi vi volevo raccontare cosa fare per eliminare i cattivi odori. Ci sono ovviamente sempre i rimedi della nonna, aceto e limone; se il primo vi ho già consigliato di aggiungerlo al cura lavastoviglie per potenziarne i risultati, vi dirò che per il limone abbiamo riscontrato che lasciarlo nella lavastoviglie per diversi lavaggi dà come risultato un odore sgradevole, meglio è lasciarlo in lavastoviglie quando non la utilizzate, per esempio prima di partire per le vacanze, o se vi assentate per un week end, perché altrimenti rischiereste di trovarvi la lavastoviglie invasa dalle muffe! PRIL1DEO Noi preferiamo usare un deodorante in perle, precisamente PRIL-ODOR-BLOCK; siamo un po’ sensibili agli odori in casa, e vogliamo qualcosa che li tolga ma senza lasciarne altri e questo è perfetto, persino quando in lavastoviglie finiscono i piatti reduci da una serata di frittata o uova sode, due pietanze che hanno il potere di lasciare uno sgradevolissimo odore anche quando i piatti sono stati lavati.   Che dirvi se non che l’unico modo per farmi sapere se ho ragione è quello di provarli?? Dimenticavo… lo stesso prodotto è presente in altre due profumazioni: limone e mela verde.

Senza categoria

Focaccia-tatin di cipolle rosse

  IMG_0276   Questa volta bando alle ciance eccovi direttamente la ricetta della focaccia più buona che io abbia mai fatto! Prendendo spunto da quanto racconta sempre Bonci, il grande cuoco, mago della pizza e dei lievitati, ho provato a fare questa focaccia rovesciata alle  cipolle rosse! UNA DELIZIA!! INGREDIENTI per una teglia di  focaccia (30×40 cm) 100 g di pasta madre rinfrescata la sera prima 300 g di farina (150g farro integrale  e 150g frumento integrale) 170 ml di acqua 1 e 1/2 cucchiaini di sale fino 1/2 cucchiaino di malto d’orzo 2 grandi cipolle rossa tagliate a fettine sottili olio evo 7/8 cucchiai Preparazione Io ho fatto con il Bimby ma, come al solito, siete liberissimi di fare a mano o con un altro robot o impastatrice. Mettere nel boccale 200g di pasta madre rinfrescata la sera prima, le farine, l’acqua (tenendone da parte 15 ml ) azionate a vel 6/7 fino a che non si sarà formata una palla, a questo punto azionate per 3 minuti a vel spiga. A questo punto aggiungere il sale sciolto nell’acqua che avevamo tenuto da parte e aggiungetelo alla palla di impasto direttamente dal foro, lasciate andare ancora a vel Spiga fino a quando non sentirete che il sale e l’acqua sono stati incorporati, ci vorranno un paio di minuti. L’impasto deve risultare morbido, non appiccicoso ma nemmeno troppo “gnucco” dunque se le vostre farine assorbiranno bene potete aggiungere anche altra acqua (magari 10 ml alla volta per non rischiare di dover ri-aggiungere altra farina!) Togliete l’impasto dal boccale e formate sull’asse di legno una palla, richiudendolo su se stesso. Mettetelo a riposare in un luogo al riparo da correnti d’aria coperto con la pellicola o con uno straccio inumidito per non farlo troppo seccare. Lasciate lievitare fino al raddoppio (i tempi varieranno dalla forza della vostra pasta madre e dalla temperatura che avete in casa, io l’ho lasciato circa 6 ore, temperatura circa 20°) Prendete una teglia e ungete il fondo con 4/5 cucchiai di olio evo e distribuitelo bene su tutto il fondo, distribuite in modo ordinato le cipolle tagliate sottilmente , salate. Prendete l’impasto che sarà lievitato e, sulla spianatoia leggermente infarinata , cercate di stenderlo della misura della teglia solo con l’aiuto dei polpastrelli senza usare il mattarello, premete leggermente fino a che non avrete ottenuto il risultato desiderato e rovesciate la pasta  nella teglia cercando di coprire tutte le  cipolle, irrorate con l’olio restante, salate con sale fino e mettete in forno caldo 250° per i primi 8 minuti appoggiando la teglia direttamente sul fondo del forno, passato questo tempo spostate la teglia in alto nella griglia più su per altri 15/20 minuti, controllando che sia ben cotta e colorita ma soprattutto non cruda (il tempo potrà variare in base allo spessore della vostra focaccia, dunque tenetela d’occhio Occhiolino) Quando la focaccia sarà cotta toglietela dal forno, lasciatela raffreddare tanto da non ustionarvi e rovesciatela su di un asse di legno. IL PREGIO DI QUESTO TRUCCHETTO è CHE LE CIPOLLE CUOCIONO SENZA SECCARE TROPPO E RIMANGONO UMIDE MA BEN COTTE VISTO CHE LA FOCACCIA FA DA “COPERCHIO” E TRATTIENE TUTTA LA LORO UMIDITA’ E LA FOCACCIA CUOCE PERFETTAMENTE SUL FONDO, CHE FONDO NON  è ! PS L’HO SPERIMENTATA ANCHE CON LE PATATE, ESATTAMENTE NELLO STESSO MODO, IL RISULTATO è DAVVERO STREPITOSO!! PROVATELO E FATEMI SAPERE!! Con questa ricetta partecipo a Salutiamoci di questo mese, ospitato da Valentina conosciuta meglio come “LA cuoca pasticciona”   ps mi scuso per la qualità della foto ma sono riuscita a farla solo con il cellulare altrimenti erano talmente affamati che se non stavo attenta sbranavano anche me!

Biscotti/ Feste dei bambini/ Finger food/ Regali home-made/ Senza categoria

Biscotti della for… ops dell’Amore

IMG_0215

Inizio con il dirvi che S Valentino non è una festa che amo particolarmente, mi piaceva da ragazza quando il mio ragazzo, ora marito, mi portava, uscendo di nascosto dall’ufficio (ora ha cambiato lavoro e si può dire..) uno di quei cioccolatini che piacciono tanto agli innamorati e non solo, ci leggevamo insieme il biglietto, un bacio fugace e via di corsa lui in ufficio io a  sognare nella mia camera da letto… che bei tempi, che belle quelle sensazioni che si provano quando l’innamoramento è agli inizi… sensazioni che nel tempo si trasformano, cambiano ma aimè non ritornano piùùù  per lasciare il posto ad altre, finchè… finchè le tue amiche** (mooolto più giovani di te) si innamorano
e si innamorano per davvero, le vedi, gli occhi che brillano, lo sguardo sognante e allora ti tornano alla mente tutti i ricordi,  tutte le sensazioni che hai provato e che erano in un cassetto della memoria che non aprivi da tanto tempo perché i cassetti io di solito li riempio di ricordi belli e brutti… con quello che la vita mi offre… e poi li apro di rado, solo in occasioni particolari come questa
tutto ciò per dirvi che quest’anno di fronte a cotanto amore che mi circonda non ho potuto che far fare alle mie amiche** quello che mi riesce meglio: le ho fatte cucinare per i loro amori!
Ho cercato una ricetta veloce e semplice, perché diciamo che non sono proprio delle cuoche provette, sono ancora in erba perché sono davvero giovani e inesperte dal punto di vista culinario.

**Vi confesserò che ormai sono arrivata alla conclusione per il rapporto che abbiamo bisognerebbe inventare un nome, siamo amiche, quasi sorelle, quasi madre/figlie, tra noi c’è una complicità davvero speciale e mi piace davvero tanto stare con loro, figuriamoci in cucina…

La ricetta che ho scelto è di MARTHA STEWART, sarebbero i biscotti della fortuna che per l’occasione si sono trasformati in biscotti dell’amore, perfetti per festeggiare la festa più cuoriciosa dell’anno ma anche una serata speciale, un anniversario , una bella amicizia ma  anche un giorno normale che vogliamo trasformare in speciale, basterà scrivere i biglietti in tema!

Se poi  volete anche preparare un tavolo particolare adatto alla situazione come quello che ci siamo divertite a preparare io e la mia socia, allora scrivete che vi darò tutte le indicazioni per realizzare una tavola speciale solo con carta, forbici e colla! Lascerete a bocca aperta il vostro lui/lei, ve lo assicuro!

IMG_0209

{Biscotti della fortuna} direttamente dalla mia compagna di swap con le mie modifiche
dosi per 15 biscotti
Ingredienti
2 albumi di uova medie a temperatura ambiente
60g zucchero a velo
60g farina 0
3 cucchiaini burro morbido
1 cucchiaino di estratto di mandorle
15 bigliettini lunghi 8cm e larghi 2cm scritti con inchiostro non tossico (una comune bic, sarà sufficiente!)


Preparazione
Accendete il forno a 180°C.
In una ciotola sbattete gli albumi con lo zucchero a velo per circa 2 minuti, aggiungete il burro morbido e continuate a lavorare per altri 2 minuti circa. (io tutto nel bimby con la farfalla per gli stessi tempi )
Quando il burro è incorporato aggiungete l’estratto di mandorle e la farina mescolando l’ultima volta per amalgamare tutto (sempre con la farfalla per un minuto circa, finchè la farina non si incorpora nel composto)
Versate un cucchiaio di composto sulla teglia ricoperta con carta forno e spalmatelo fino ad ottenere un cerchio del diametro di 8-10 cm e ripetete con un altro biscotto. E’ meglio infornare al massimo 2 o 3 biscotti per volta per riuscire a lavorarli.
Infornate per 4 minuti, ruotate la teglia e infornate per altri 3 minuti controllando la cottura del biscotto: i bordi devono essere dorati e il biscotto cotto.
Sollevate un biscotto con una spatola, adagiatelo su un tagliere (o su un canovaccio pulito), inserite il bigliettino con la frase e piegatelo in quattro parti facendo attenzione a non scottarvi. L’operazione deve essere molto veloce, cercate di non impiegare molto tempo perché dovete ripetere il tutto per il secondo biscotto e induriscono rapidamente.
Infornate i biscotti restanti a poco a poco.
Consumate i biscotti dopo qualche ora. Noi li abbiamo messi in scatole di latta e si sono conservati bene per un paio di giorni
Sorriso

IMG_0211

Non mi resta che augurarvi Buon S valentino!!