Browsing Category

Senza cottura

Dolci/ Natale/ Per tutte le stagioni/ Regali home-made/ Senza cottura/ senza uova

Salame di cioccolato, ops cacciatore … #regalinigolosi

  cacciatorini cioccolato   Per chi non lo sapesse il “cacciatore” non è solo un appassionato di caccia ma bensì un salume tipico della mia zona, un salame per la precisione, di piccole dimensioni, non troppo stagionato e veramente buono! Ho scelto di fare questi salami di cioccolato in versione “cacciatore” per la loro dimensione, sono piccoli e mi sembravano l’ideale come regalo, giusto un pensiero, sicuramente gradito! Nella ricetta del classico salame si ritrovano le uova e, sono sincera, a me l’idea di mettere in un impasto crudo delle uova non è che piaccia tanto, dunque ho cercato ricette in rete e, come al mio solito, ho finito per unirne diverse! INGREDIENTI

  • 400 gr di biscotti secchi
  • 130 gr di burro morbido a temperatura ambiente
  • 70 gr di cacao
  • 50 g di farina di nocciole
  • 50gr di farina di mandorle
  • 3 tazzine di caffè ristretto
  • 150 gr di zucchero a velo

Per decorare spago da cucina e zucchero a velo PREPARAZIONE Frullate nel mixer i biscotti lasciandone qualche pezzettino più grande. Trasferiteli in una terrina capiente e aggiungete lo zucchero a velo, il cacao amaro e le farine, mescolate bene e poi unite il burro ed il caffè. Lavorate bene il composto con le mani, dovrà risultare morbido e appiccicoso, se volete ricavare come me dei cacciatori, suddividete l’impasto in circa dieci parti, mettete abbondante zucchero a velo su di un pezzo di carta forno e dategli la forma del salame; se invece volete sbrigarvi prima dividete in due l’impasto  a formare due salami tradizionali Chiudete bene con la carta forno e ponete in frigo per almeno 4 ore.  Trascorso il tempo di riposo in frigo toglieteli dalla carta, prendete cacciatori e con le mani cospargetelo bene con zucchero a velo, se volete dargli un aspetto ancora più vero potete legarlo con lo spago da cucina come spiegato nel link (io non sono così veloce!) Note:

  1. io ho fatto tre varianti aggiungendo nell’impasto in una degli smarties, nell’altra dei canditi e infine nell’ultima dei pezzetti di noci brasiliane, questo per dirvi che basta la fantasia e potete aggiungere quel che volete!
  2. se poi volete confezionarlo per regalarlo potete o infilarlo in un sacchetto trasparente e chiuderlo con un nastro carino o fare come ha fatto Sonia e avvolgerlo nella carta paglia e attaccare la sua etichetta, per una soluzione più rustica!
Dolci/ Feste dei bambini/ Natale/ Regali home-made/ Senza cottura

Ciocorì e biancorì! Ancora #regalini golosi

Quando ho visto il post di Martina ho subito pensato che era una genialata!

#regalinigolosi

Da qualche tempo mi sono autoimposta di cercare di fermare i miei impulsi compulsivi all’acquisto di farine, cereali, decorazioni ecc.. ma di usare quello che ho nella credenza, e nella mia credenza giacevano da qualche tempo due tipi di cereali soffiati, dal sapore abbastanza neutro, che non hanno avuto grande successo nel maggior mangiatore di cereali di casa, per questo quando ho visto la ricetta del Biancorì ho subito pensato di sostituire il riso con la quinoa e il miglio soffiati. Essendo che i cereali erano due ho pensato di fare anche il Ciocorì e li ho ribattezzati entrambi Ciocoquì e Biancomì
La realizzazione è semplicissima ed hanno avuto un successo strepitoso, non solo sul mangiatore di cereali, ma su tutti  i componenti! 

biancomì e ciocoquì-badge

Direi che vi basterà mezz’ora per realizzarne parecchi e non dovrete mettere niente altro che un cordino e infilarli in un sacchetto per fare un mega-figurone!! Se vi state chiedendo dove trovare miglio e quinoa soffiati  vi avverto che proprio di fronte al mio negozio ha aperto un negozio bio nuovissimo, Tuo Bio, piacentini andateci a fare un giro e dite a Francesca che vi mando io, sono sicura che vi infilerà in borsa qualche campioncini omaggio in più!
Ma ora torniamo alla non-ricetta..

Ciocoquì e Biancomì

Ingredienti
200g di cioccolato bianco/latte
40 g di miglio/quinoa soffiati

Procedimento
Io ho usato una teglia rettangolare per pizza, l’ho ricoperta con carta forno.
Portate  a bollore dell’acqua in un pentolino e appoggiateci sopra una ciotola di metallo o un altro pentolino in modo però che non tocchi l’acqua sottostante. Spezzettate il cioccolato (solo un tipo alla volta) e mettetelo a sciogliere nel pentolino. Quando sarà liquido, versateci i cereali soffiati e mescolate bene per amalgamarlo. Versate ora il tutto nello stampo livellando bene. Lasciate raffreddare un po’, poi mettete in frigo per 10 minuti circa, adesso anche il balcone andrà benissimo. Sformate il cioccolato e con un coltello affilato ritagliate delle barrette. Conservatele poi in una scatola di latta con della carta forno sul fondo e in frigo. Potete lasciare anche fuori frigo se la temperatura ambiente non è troppo alta.
Ovviamente se vorrete farli entrambi dovrete procedere prima con il cioccolato bianco e successivamente con il cioccolato al latte, vi consiglio questo ordine così potrete anche usare lo stesso pentolino e sporcare il minimo indispensabile! 

Con questa ricetta partecipo a

Voglia di Natale - Dicembre - Raccolta di ricette 

Collaborazioni/ Dolci/ Finger food/ Natale/ Regali home-made/ Senza cottura

Tartufi al cioccolato bianco e olio extravergine di oliva

Come avrete visto dal titolo il protagonista di questa nuova ricetta è ancora l’olio, extravergine ovviamente! Ancora per Extradolcemente organizzato da Dolcemente Pisa

Mi sono divertita a sperimentare dolci con l’olio d’oliva, i dolci che ho provato sono riusciti alla perfezione, e mi hanno dato una grande soddisfazione!

Questa è stata la volta  di un dolce che fa una gran figura, è semplice da preparare perché non servono né attrezzi speciali, né doti speciali, i Tartufi di cioccolato, bianco però, per accontentare il figlio numero uno che non ama particolarmente il cioccolato né al latte né fondente! Ho scelto di usare come copertura i risi soffiati aromatizzati de “Gli Aironi” presi a Vercelli durante il mio giro fra le risaie, nello specifico: il crunchy alla liquerizia, al limonezenzero, al peperoncino  e alla lavanda. Il mio preferito?? provate ad indovinare!

Per questi tartufi ho utilizzato di nuovo l’olio del Garda usato per produrre la margarina per la ricetta della torta al cioccolato e fior di sale, si è rivelato discreto nel gusto, non invadente proprio come richiedeva questa ricetta! a dir poco perfetto!

tartufi al cioccolato bianco e olio extravergine di oliva

Tartufi al cioccolato bianco e olio extravergine
 

Ingredienti

  • 300g cioccolato bianco
  • 100 g di panna
  • 30 g di glucosio
  • 25 g di olio extravergine di oliva Dop Az. Turri
  • 1 presa di fior di sale
  • Crunchy rice alla liquerizia, al limone e zenzero e alla lavanda, al peperoncino, cacao, farina di cocco, caramelle alla menta sbriciolate… 

Procedimento
In una ciotola di vetro mettete la panna e il glucosio (se non lo trovate sostituitelo con del miele che non abbia un particolare sapore, può andare bene un miele di acacia o millefiori) nel microonde per un min. a 750W,sciogliete bene il glucosio (o il miele), aggiungete l’olio e il sale e mescolare leggermente, aggiungere infine il cioccolato spezzettato.Mescolate con l’aiuto di una spatola, mi raccomando, non usate le fruste elettriche, non serve, il composto non deve incorporare aria, si deve solamente sciogliere il cioccolato fino a che non otterrete una crema liscia, omogenea  e lucida.

Riponete in freezer il composto coperto dalla pellicola per almeno 30/45 minuti.
Con l’aiuto di un cucchiaino, prelevate un po’ di composto e lavorandolo velocemente, con le mani formate delle palline che posizionerete su di un vassoio ricoperto di carta forno che rimetterete di nuovo in freezer per almeno 30 minuti

Versate infine il riso soffiato (o la copertura che si è scelta), in un piatto fondo e,  date una forma più regolare ad ogni tartufo, passandolo poi di nuovo nel riso soffiato in modo da ricoprirlo completamente. Mettete nuovamente in freezer fino al momento di servire.
Ci sono vari tipi di copertura che potete usare: cacao, biscotti secchi ridotti in polvere, cocco in scaglie, nocciole, pistacchi… usate la fantasia. Saranno perfetti anche per i regalini di Natale!!