Browsing Category

senza uova

Autunno/ Colazione/ Senza cottura/ senza uova

Overnight oatmeal alla melagrana

 E dopo tanto tempo forse vi state chiedendo dove sono sparita… Nei prossimi post vi racconterò un po’ dei progetti su cui sto lavorando e che mi hanno tenuta impegnata!
Intanto vi posto questa ricettina facile facile ma prima vi devo raccontare che La scorsa estate mi sono vista recapitare  una
grande scatola piena di frutta e verdura con cui mi è stato chiesto di ideare qualche ricetta,
fantastico non vi pare?
Sono stata subito molto entusiasta di dare  il mio contributo ad una iniziativa davvero “giusta”, il progetto Fruit 24, promosso da Apo-Conerpo  e co-finanziato dall’Unione Europea e dal
Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, idoneo per
trasmettere e consolidare uno stile di consumo improntato al benessere, in
particolar modo presso i nuclei familiari più giovani, ovvero quelli che
possono educare i figli all’importanza e al piacere di una alimentazione ricca
di frutta e verdura.Fruit 24 vuole trasmettere la buona abitudine di
consumare frutta e verdura a qualsiasi ora del giorno e della sera con piatti
semplici, dolci o salati, o anche snack a base di frutta e verdura con il motto “E’
sempre l’ora di frutta e verdura”
.

overnightoatmeal

Per cui, appena l’ho
aperta ho visto una bella melagrana e ho deciso che sarebbe stata la
protagonista di una delle mie colazioni per cui per le  ORE 7:00 #buongiornofreschezza
Una ricetta così semplice che non potete trovare scuse per non
farla, per dovere di cronaca devo anche dirvi che tutte le ricette di oatmeal
overnight che ho provato finora arrivano dal blog di Chiara, applico delle varianti ora che
ho imparato come si fa, ma le basi le ho assimilate leggendo un suo post
completissimo che vi consiglio di andare a leggere se vi interessa l’argomento.
eccovi la ricetta!
Overnight oatmeal con melograno
Ricetta per le 7.00 colazione
Ingredienti
125 g di yogurt bianco intero senza zuccheri
un cucchiaino g di semi di chia
30 g di fiocchi di riso integrale
80/100 g di chicchi di melagrana
un dattero medjoul
qualche fetta di mela bio con la sua buccia
Preparazione
La sera prima mettere lo yogurt, il dattero ridotto in pezzetti
piccoli, i fiocchi e i semi di chia in una piccola ciotola e mescolare fino a
che non sia tutto ben amalgamato, travasare il composto in un barattolo di
vetro e decorare con i chicchi di melagrana, chiudere con il tappo e conservare
in frigo fino al giorno dopo.
Durante il riposo in frigorifero i fiocchi assorbiranno il siero rilasciato
dallo yogurt divenendo morbidi, i semi di chia renderanno il tutto ancora più
morbido e il dattero addolcirà il tutto nascondendo l’acidità dello yogurt.
Qui trovate la mia ricetta, insieme a tantissime altre da cui
prendere spunto per consumare più frutta e vedura ogni giorno!

 

 

antipasti/ Conserve, marmellate e salse/ Finger food/ Gluten free/ Per tutte le stagioni/ Primavera/ Ricette Base/ Ricette Sane/ Senza latticini/ senza uova/ Veg

Hummus carote, timo e limone

buzzoole code

Ci sono quei giorni in cui avete voglia di qualcosa di buono e salutare e non sapete cosa fare?
Questo Hummus preso dal libro di Arianna di Alimentazione in Equilibrio è buenerrimo e salutare allo stesso tempo! Provatelo con verdure fresche di stagione crude o anche su cracker di semi o pane di segale tostato e poi mi fate sapere!

Hummus carote, timo e limone
Ingredienti
300g di carote
220 g di ceci lessati
1 cucchiaio di tahin
1 limone 
1spicchio di aglio
olioevo
sale
Preparazione
Lavare, pelare le carote e tagliarle a bastoncini, disporle su di una teglia con lo spicchio di aglio sbucciato, il timo e un filo di olio evo, infornare a 200° per 30 minuti.
Una volta intiepidite le carote metterle in un robot con gli altri ingredienti: ceci, tahin, il succo di mezzo limone, lo spicchio di aglio (se ne può mettere anche meno se non piace eccessivamente), le foglioline di timo (io ho usato del timo essiccato bio) e una grattata di buccia di limone (ovviamente non trattato altrimenti diventa una grattata di pesticidi), sale e olio evo.
Frullare il tutto fino ad ottenere una crema (io preferisco una crema non liscissima, ma va a gusti, potete scegliere come preferite) aggiustare di sale e aggiungere un filo di olio evo e qualche fogliolina di timo prima di servire in tavola. 
note
Questa crema si conserva benissimo per diversi giorni se tenuta in frigorifero ben coperta con carta pellicola. 
E’ perfetta su crostini di pane di segale bruschettati o anche come accompagnamento a bastoncini di verdure crude come per esempio carote, finocchi, peperoni, zucchine….

Colazione/ Dolci/ Gluten free/ Per tutte le stagioni/ Ricette con la frutta/ Ricette Sane/ Senza latticini/ senza uova/ Torte

Paleo Banana bread

È tanto che non scrivo e chi mi conosce sa che fatico a trovare gli stimoli per scrivere sul blog ultimamente, poi una sera chiamo un’amica per sentire come procede la vita e le racconto di questo dolce fantastico e lei mi chiede se c’è sul blog, allora uno sprizzo di voglia di scrivere ritorna  e capisco che questa è una ricetta che non posso non condividere con tutti! 
Ormai le ricette postate negli ultimi tempi (si lo so, ne ho messe pooooche) sono un po’ tutte o quasi in stile paleo e quelle che vedrete nei prossimi giorni continueranno questo filone salutistico al quale mi sono dovuta avvicinare per i miei problemi di tiroidite autoimmune di cui vi avevo già parlato
Questo è un dolce completamente senza glutine, senza farine di origine cereale, senza latticini e senza zucchero, vi starete chiedendo tutti, mi pare di sentirvi, ma è buooono??
La risposta è Sì! 
Ha superato anche la prova marito, che è tra le più difficili da superare in assoluto e non ha superato la prova figlio maggiore semplicemente perché non ama le banane, tanto che ho in programma di farlo con le mele! 
La ricetta l’ho presa dal bellissimo libro di “Alimentazione in equilibrio”, ormai chi mi conosce personalmente penso non ne possa più di sentirmi parlare di Arianna, semplicemente perché trovo che sia una nutrizionista preparatissima a 360 gradi nonostante sia giovanissima
Il libro che si compone di una parte teorica all’inizio è poi corredato da bellissime ricette “senza”.. lo potete trovare, se siete di Piacenza e dintorni, in cartolibreria da me, altrimenti a questo link potete ordinarlo Online! Io ve lo consiglio caldamente, è ben scritto e le ricette funzionano, che non è scontato, credetemi! 
Paleo Banana bread
Ingredienti 
3 banane mature
3 uova intere
50 g di farina di cocco
50g di farina di mandorle
1 cucchiaino di lievito 
3 cucchiai di olio di cocco
1 cucchiaino di cannella 
un cucchiaino di lievito per dolci biologico
Vaniglia a piacere
Una grattata di noce moscata 
2 cucchiai di noci tritate 
Preparazione 
In una terrina unire tutti gli ingredienti secchi e in un’altra mettere  le banane schiacciate con i rebbi di una forchetta ed aggiungere le uova e l’olio di cocco, se avete un robot o un frullatore potete fare tutto con quello (io butto nel Bimby, banane, uova e olio di cocco  a vel 3/4 per 30 secondi) 
Unire il composto secco a quello umido mescolando bene, versare tutto in uno stampo da plumcake  e infornare per 35/40 min.  a 175°
Per sicurezza io consiglio sempre  la prova stecchino prima di togliere il dolce dal forno
Lasciarlo raffreddare su di una gratella.

note
questo dolce è buonissimo e rimane umido all’interno, per questa ragione è facilmente attaccabile da muffe, per cui se non lo mangiate nel giro di un 3/4 di giorni converrà tagliarlo a fette e congelarlo. 

CONSIGLIA Ricette disegnate: Castagnaccio