Warning: Parameter 2 to azindex_posts_where() expected to be a reference, value given in /home/pappaeci/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
Torte WOW Archives - Pagina 3 di 5 - Pappaecicci
Browsing Category

Torte WOW

Colazione/ Dolci/ Feste dei bambini/ Per tutte le stagioni/ Torte WOW

La torta Pingui… a modo mio ;P

torta pingui   Torta ultra golosa, ultra calorica che ho fatto qualche tempo fa che è piaciuta tanto, tantissimo a chi l’ha assaggiata, torta che risveglia il mister Hide che è in me, vi ricordate che ve ne avevo già parlato?? Bando alle ciance, vi racconto questa ricetta che non ha niente di speciale se non il fatto che è fatta di panna e cioccolato, a cui si aggiunge un piccolo strato di quella meravigliosa invenzione italiana chiamata Nutella, quali gusti stanno meglio insieme? e soprattutto alzi la mano chi riuscirebbe a resistere??? Questa torta al cioccolato l’ha trovata tempo fa un’amica carissima in rete, è di quelle da preparare velocemente senza troppi passaggi e con il solo aiuto di un bicchiere di plastica come misurino, quindi semplicissima!   torta pingui1 In questa foto si vedono le zampe golose in attesa della merenda, accidenti a questa mamma-food-blogger che deve fotografare tutto prima di mangiare!!!

Ingredienti per una torta a due strati e 10 persone

(se ne volete 4 raddoppiate le dosi e sfamerete un reggimento Occhiolino

Usando come misurino un bicchiere di plastica

  • 1 dose di latte
  • 1 dose di olio di semi
  • 2 dosi di zucchero
  • 2 1/2 dosi di farina00
  • 1/2 dose di cacao amaro
  • 3 uova intere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la farcitura

  • 200 g di nutella
  • 500 ml di panna fresca da montare
  • 1 tazzina di caffè e 1 di latte per bagnare la torta miscelati insieme

Preparazione

Montare gli albumi a neve ben ferma e mettere da parte. Montare i tuorli con lo zucchero (con le fruste elettriche, con il bimby, con la planetaria, a mano… insomma come volete) poi unire il latte, l’olio, la farina, il cacao, l’estratto di vaniglia e miscelare bene. Per ultimi unire gli albumi a mano mescolando dall’alto al basso per non smontare il composto Per fare gli strati perfetti, non come i miei,  dividere l’impasto in de teglie della stessa misura e cuocerle contemporaneamente a 170° per 35/40 minuti (nel caso decidiate di cuocere tutto l’impasto in un’unica tortiera aumentate il tempo di cottura a 50 min, controllando sempre che inserendo uno stecchino ne esca asciutto) lasciare raffreddare la torta e, tagliarla se è il caso, bagnare la prima base con il caffè/latte aiutandosi con un pennello  (io personalmente preferisco usare  questo), spalmare uno strato di nutella, che io ammorbidisco per un minuto nel microonde così da stenderla meglio. Montare a neve la panna, spalmarne 1/3 sulla torta ricoperta di nutella e ricoprire con la seconda base, anch’essa bagnata sul lato che andrà a contatto on la panna. Spalmare la rimanente panna sulla superficie della torta in modo piuttosto disordinatamente ordinato e riporre immediatamente in frigorifero. Alle feste con questa il successo è assicurato, credetemi farete un figurone!

carnevale/ Dolci/ Torte WOW

Cannoli ripieni … arriva il Carnevale!

cannoli1   Buona settimana di carnevale a tutti! Sapete, a me il carnevale non è che piaccia poi tanto, non ho mai amato vestirmi da bambina, ho iniziato ad apprezzarlo con la nascita dei mostri, mi piace preparare i costumi per loro e poi… a volte capita che ne preparo uno anche per me, per accontentarli! Se del carnevale non amo i travestimenti però adoro i dolci, ovviamente fritti, se no che dolci di carnevale sono? Di solito preparo frittelle e sprelle e magari anche questi ( se ho tempo a disposizione) ma quest’anno ho voluto provare una ricetta vista su “Sale e Pepe” , la foto mi ha fatto innamorare e così ho deciso di provare a riprodurli!! sono stati un vero e proprio successo, vi consigli di rifarli, sembrano difficili ma credetemi una volta capito il trucchetto sarà un gioco da ragazzi!   cannoli vintage

 

Ingredienti per 8/10 persone

PER L’IMPASTO

  • 600 gr di farina
  • 80 gr di zucchero
  • 180ml di latte
  • 2 uova intere
  • 25 gr di lievito in cubetti o una bustina di lievito secco
  • 80 gr di burro

PER LA CREMA una dose di crema bimby preparata con:

  • 500ml di latte intero
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 50 gr di farina 00
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia home-made (o un baccello di vaniglia)
  • OLIO DI SEMI DI ARACHIDE PER FRIGGERE IN PROFONDITA’ (almeno un litro)
  • zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Versate il latte intiepidito in una ciotola, unite il lievito di birra sbriciolato e lo zucchero  e mescolate fino a che il lievito si è sciolto, aggiungete la farina il burro sciolto una grattatina di noce moscata, le uova e un pizzico di sale e impastate gli ingredienti per almeno 5 minuti finché non otterrete un impasto liscio ed omogeneo (così recita la ricetta).Io nel Bimby faccio così metto il latte leggermente intiepidito con il lievito di birra, lo zucchero e aziono a vel 3 per 40 sec., poi aggiungo il burro, le uova il sale e la noce moscata e infine la farina e aziono tutto a vel spiga per 2 minuti. Si trasferisce l’impasto in una ciotola e si ricopre con la carta velina e si mette a riposare per un paio d’ore almeno in un luogo tiepido (con il freddo di questi giorni magari serve anche un tempo più lungo, comunque  fino al raddoppio) Intanto che l’impasto lievita preparate la crema per la farcitura, io preparo questa perché è veloce, in casa piace perché non nausea e  non serve aggiungere panna perché è già delicata così da sola, nel Bimby è semplicissimo si mettono tutti gli ingredienti insieme e poi si aziona a vel 4 per 7min a 80°. Se non avete il bimby potete preparare una dose di crema pasticcera a vostro piacimento , se  volete una  ricetta con questa non sbagliate! Quando il vostro impasto sarà lievitato, stendetelo delicatamente in un rettangolo finché non raggiunge lo spessore di 1/2 cm circa, aiutatevi con la farina sia sulla spianatoia che sulla pasta ma senza esagerare, con un coppapasta come questo o con un bicchiere (quelli della nutella per intenderci) ricavate tanti cerchi tanti più potete, e cercate di allungarli fino ad ottenere una forma ovale, a questo punto prendete le forme per cannolo e cercate di avvolgervi intorno la pasta fino a che le due estremità non si sovrappongono, e proprio lì dove combaciano con un pennellino o semplicemente con un dito bagnate leggermente con un pochino di chiaro d’uovo leggermente battuto che farà da collante (altrimenti si apriranno durante la frittura). I tre segreti per un fritto perfetto:

  1. La tecnica del cucchiaio di legno vi sarà d’aiuto per capire se la temperatura dell’olio è giusta anche senza un termometro da cucina: se immergendo il manico del cucchiaio di legno fino sul fondo del tegame questo farà tante piccole bollicine vuol dire che il vostro olio è pronto!
  2. Ricordatevi di  friggere in olio profondo, almeno 4 o 5 dita, perciò meglio tegami non troppo grandi a meno che non dobbiate friggere per un reggimento,  per avere un fritto asciutto è fondamentale
  3. Ricordatevi di NON  immergere troppi cibi  insieme altrimenti la temperatura dell’olio di abbasserà di colpo e il vostro fritto non sarà più così asciutto e croccante!

Quando il vostro olio sarà caldo, potete procedere con la frittura, scolateli quando saranno dorati e farciteli, una volta freddati, con la crema, fredda anch’essa! Una spolverata di zucchero a velo e eccovi un dolce di carnevale veramente meraviglioso!! COME???? COSA??? MI SEMBRA DI SENTIRVI GIA’ DIRE : “CHE DIFFICILI, I CANNOLI!!!E POI CHI CE L’HA QUELLE FORME???” Beh, le forme si trovano in tutti i supermercati, ma se non vi va di cimentarvi con i cannoli nessuno vi vieta di fermarvi alla forma tonda fatta con il bicchiere delle nutella (per quello no potete trovare scuse Con la lingua fuori), potete friggere i cerchi che si gonfieranno in cottura e poi farcirli a mo’ di panino con la crema pasticcera, cambierà la forma ma il risultato no di certo!! dunque non avete scuse, dovete farli!!! ANZI IO LI RIFARò E VI POSTERò LE FOTO!! tanto questi non son durati tanto, giusto il tempo delle foto!! ps mi raccomando di friggere anche i pezzetti di “scarto” , si fa per dire, dell’impasto, sono ottimi!!!!  

cannolivintage1

DIY/ Torte WOW

Giornate intense per una vita sempre di corsa…

Chi mi segue anche su fb sa che sono perennemente impegnata, in questo periodo latito un po’ dal blog per mille altri impegni: sta per ricominciare il Grest (che mi terrà impegnata per due settimane) e quest’anno visto che si è aggiunto anche il lavoro sarà ancora più impegnativo del solito, stanno concludendosi tutte le attività invernali dunque sono cene di fine corso per il nuoto, cene di fine stagione per il calcio, cene per festeggiare la fine dei tornei, cene per la fine anno scolastico…. insomma per ognuna di queste occasioni io non mi faccio mancare di proporre di portare qualcosa, cosa se non un dolce?? Tutte queste sono occasioni per me di sperimentazione di ricette, di decorazioni ecc… qui sotto le foto di due delle torte (diciamo quelle degne di nota), di seguito le ricette!     243592_176666795724507_100001435633932_483118_429543_o       campocalcio Per il Pan di spagna 6 uova intere 3 tuorli d’uovo 200 gr di zucchero semolato 200 gr di farina00 50 gr di fecola una bacca di vaniglia una punta di cucchiaino di lievito per torte cacao a piacere Procedimento Accendere il forno statico a 200° Nella planetaria  (o con una ciotola e uno sbattitore elettrico) mettere le uova (tutte) e lo zucchero e lasciare andare per almeno 15/20 minuti, fino a quando con la frusta sarete in grado di scrivere sul composto. Intanto che si montano le uova pesate il resto degli ingredienti e quando le uova saranno montate unite gli ingredienti secchi a cucchiaiate setacciandoli  nel composto di uova sempre partendo dal basso verso l’alto molto delicatamente. Verso le ultime cucchiaiate vi sembrerà che il composto si smonti, ma voi continuate sempre delicatamente e vedrete che il risultato sarà stupefacente (ci vuole solo un pochino di pazienza in questa operazione affinché tutta l’aria che le uova e lo zucchero hanno incorporato montandosi non se ne esca tutta) Io con questa dose ho fatto una teglia di quelle che uso per la pizza 30×50 e per me questo era uno strato della torta, dunque ne ho poi rifatto un altro identico, trovo molto più comodo preparare gli strati così piuttosto che fare un pan di spagna alto e poi tagliarlo a strati che non mi verrebbero mai precisi come in questo modo. Ora per le due torte ho usato due farciture diverse: nella prima una normalissima crema tiramisù a base di mascarpone, zucchero e uova (che però ho pastorizzato per stare più tranquilla) ricoperta di panna, fragole e Oreo in onore ai colori della squadra (rosso/nero), nella seconda una ME RA VI GLIO SA crema SIMIL-RAFFAELLO presa da qui! Ingredienti:
250 g mascarpone
100 g latte condensato
150 ml panna da montare non zuccherata
150 g cioccolata bianca
Metà pacco di wafer alla vaniglia
Granella di mandorle (facoltativa, ma io l’ho messa)
Farina di cocco (facoltativa, ma io ho messo anche questa, anzi ho messo delle chips di cocco leggermente tritate, hanno una consistenza diversa che a noi è piaciuta molto!)
Procedimento:
Montare leggermente il mascarpone, unire il latte condensato.
Portare quasi a bollore 100 ml di panna e aggiungere il cioccolato bianco tritato grossolanamente. Far raffreddare un po’ la ganache ed unirla alla crema di mascarpone amalgamare ed aggiungere la restante panna, precedentemente montata. La crema va completata con l’aggiunta di wafer sbriciolati e, a piacere, granella di mandorle e cocco.  Per decorare: cocco grattugiato disidratato colorante verde Colorare il cocco è semplicissimo: basta mettere la farina in un sacchetto di plastica per il congelatore e aggiungere il colorante del colore desiderato, io avevo in casa del colorante in gel e ho usato quello diluendolo con un goccio di acqua (una tazzina da caffè, per capirci) ho versato l’acqua nel sacchetto e non ho fatto niente altro che massaggiarlo fino a che tutto il cocco non è diventato del verde che volevo io, ma se dovete prenderlo apposta magari è meglio il colorante liquido.     ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA Ho spennellato con il caffè il primo strato di pandispagna (ma la prossima volta lo bagnerò con il latte, il caffè si sentiva troppo per i miei gusti) ho spalmato un abbondante strato di crema e poi ho sovrapposto il secondo strato di pan di spagna anche lui bagnato con il caffè (sul lato che sarebbe andato a contatto con la crema) Ho ricoperto tutto il dolce con un velo di panna montata non zuccherata e poi ho letteralmente sparso il cocco colorato su tutta la superficie e i bordi della torta premendo con delicatezza affinché si attaccasse bene, ho posizionato giocatori, porte e bandierine e voilà! Eccoli felici dopo un anno veramente bello e intenso, ricco di soddisfazioni!   242832_176679322389921_100001435633932_483310_593684_o