Browsing Tag:

dolci di carnevale

Colazione/ Collaborazioni/ Dolci/ Per tutte le stagioni

Torta di cioccolato e fior di sale

  Rieccomi con un altro dolce che ha come protagonista l’olio di oliva.. sempre per l’iniziativa  ExtraDolcemente  organizzata da Dolcemente Pisa Avevo visto in rete che una cara amica rifaceva questa torta di Adrenalina e che ne vantava la bontà e così ho deciso di farla!  Tra gli ingredienti non c’era l’olio ma bensì il burro e così mi è venuto in mente che generalmente volendo sostituire il burro con qualcosa di simile lo sostituiamo  con la margarina (che generalmente non compro perché piena di grassi idrogenati che non amo inserire nella dieta quotidiana) e che avevo visto su diversi blog il metodo per produrre la margarina in casa, semplicemente con acqua e lecitina e BUON olio di oliva, e così ho proceduto alla sperimentazione! Il risultato? Perfetto! Ho preparato la margarina e poi l’ho usata nell’impasto del dolce, vi dirò di più è venuto talmente bene che ci ho preso gusto e ho preparato una meravigliosa torta di mele che vi racconterò nei prossimi giorni! Questa volta per trovare l’olio adatto mi sono spostata sul lago (ma solo metaforicamente parlando perché l’olio l’ho preso al super!), mi ha aiutata nella scelta l’etichetta che diceva “adatto anche per dolci”, vi ricordate che vi ho già detto che non sono proprio un’esperta di oli!?

Ecco cosa dicono gli esperti dell’olio utilizzato: “”Ottenuto prevalentemente da olive di varietà Casaliva. Sono presenti anche altre varietà come Fort, Leccino, Moraiolo (nel Veneto chiamato Morcai) e Pendolino.
Ha toni fruttati leggeri con rimandi netti al carciofo, al gusto è avvolgente e morbido, ha buona fluidità e armonia; in chiusura si apprezza la mandorla. Abbinamenti: a crudo su verdure, carpaccio di carne. Le sue caratteristiche organolettiche lo rendono indicato anche nella preparazione di dolci.””

Eccovi le ricette: la prima per preparare la margarina home made e la seconda per il dolce vero e proprio Margarina Home made Ingredienti
Per 100 g di margarina
70 g di olio (io ho usato un olio del garda Dop az. Turri)
20 g di acqua naturale
10 g di lecitina di soia granulare

Procedimento
Nel bicchiere del minipimer, mettete l’acqua e la lecitina, mescolate bene fino a farla diventare quasi una pappetta. Aggiungete l’olio e frullate (con il frullatore ad immersione) fino ad avere una consistenza abbastanza soda. unica nota sulla preparazione è che ho dovuto usare circa 10 g in più di acqua perché il composto non si addensava a sufficienza. Io l’ho usata immediatamente dopo averla fatta.   torta cioccolato e fior di sale TORTA AL CIOCCOLATO E FIOR DI SALE Ingredienti 100g di cioccolato fondente
200g di zucchero
120g di margarina home made ottenuta da 110g di olio del Garda “Turri”
100g di farina
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
5 uova
1 cucchiaino scarso di fior di sale**
Procedimento Preriscaldate il forno a 160° (modalità statico no ventilato). Fate fondere il cioccolato a bagnomaria, unite la margarina e lasciatelo sciogliere.
Mescolate bene: il composto deve risultare liscio ed omogeneo.
In una ciotola capiente sbattete (con la frusta elettrica) uova e zucchero sino a che diventeranno quasi bianche, quindi unitevi il cioccolato fuso a filo, sempre mescolando.
Unite a poco a poco lievito e farina spolverandoli sul composto con un setaccio mentre continuate a mescolare dall’alto verso il basso. Infine aggiungete lo zenzero tritato. Imburrate uno stampo rettangolare, foderatelo di carta da forno e versatevi il composto a strati, spolverandone ognuno con pizzico di fior di sale.
Infornate e cuocete per un 1 ora e 10 minuti o sino a che, infilando uno stecchino nella torta, questo ne risulterà pulito. ** il fior di sale si trova tranquillamente all’Esselunga! e lo si può usare per qualsiasi preparazione, provatelo!   Personalmente trovo che l’idea di autoprodursi la margarina con un olio di qualità sia un’ottima soluzione sia dal punto di vista del gusto che della salute!

Colazione/ Dolci/ Feste dei bambini/ Per tutte le stagioni/ Torte WOW

Torta Arcobaleno

torta

Gennaio per me è tempo di compleanni: oggi sono due anni dalla apertura della cartoleria di cui sono proprietaria insieme alla mia figlioccia, e a fine mese compirà gli anni il mio blogghino. Dunque, quale torta migliore per festeggiare il compleanno di un negozio che io e la mia socia abbiamo decisamente trasformato in questi due anni, in un posto allegro dove si cerca di fare del buon umore una filosofia di vita?
La Torta Arcobaleno, come la chiamo io, è la torta che porta allegria solo a guardarla, quello che ci piace pensare provino i clienti quando entrano nel nostro piccolo negozio, ecco spiegato tutto!
Bene noi festeggeremo con questa torta che, se deciderete di provarla, vi farà fare un figurone, ve lo assicuro, le facce delle persone mentre la tagliate sarebbero da fotografare, un po’ come succedeva a quel programma televisivo “Candid Camera Show” ve lo ricordate? Ecco l’effetto è pressappoco come quando dicevano alle vittime di essere le protagoniste di uno scherzo!
Questa è anche la torta ideale per il carnevale che si sta avvicinando, per le feste dei bimbi,  è un modo di proporre un dolce bello, buono e non fritto adatto quindi anche a quelli  più piccini.
Dovete solo procurarvi dei coloranti, potete usarli anche naturali, ovviamente, il giallo si ottiene facilmente con lo zafferano, il marrone con il cacao, il rosso con il succo di barbabietole o di fragole e l’arancione con le carote, il verde con gli spinaci.
Potete usare qualsiasi ricetta, la vostra preferita, quella della vostra mamma, l’importante è che sia una torta dall’impasto morbido e che rispettiate il procedimento che vi indicherò qui sotto!
Io vi propongo una ricetta presa dal blog di Natalia, senza latte e derivati, molto leggera ma gustosissima!

Ingredienti:
3 uova
150gr di zucchero
200gr di farina
100ml di olio
80ml di acqua
2 cucchiaini di lievito per dolci
coloranti alimentari (o ricavati da succo di barbabietole, rape rosse, fragole, bietole…)
e un cucchiaio di cacao amaro sciolto in un dito di acqua

 

Preparazione
Accendete il forno in modalità “statico” a 180° (se avete questa opportunità per evitare rigonfiamenti o gobbe indesiderate che si formano durante la cottura).Montate gli albumi con 60gr di zucchero,poi passate a montare i tuorli con il restante zucchero fino a che non diventeranno una crema spumosa chiara. Aggiungete a questo composto l’olio, mescolate bene, poi versate l’acqua , ed infine la farina setacciata con il lievito.Per ultimo, incorporate lentamente con movimenti che vanno dall’alto verso il basso gli albumi montati a neve. A questo punto dividete l’impasto in 4 parti e colorate con i coloranti alimentari.
La parte scura la otterrete con il cacao amaro sciolto in poche gocce d’acqua. Per distribuire l’impasto nella tortiera ed ottenere l’effetto del colore a strisce, procedete versando un cucchiaio di una crema colorata al centro della tortiera ben imburrata, a questo aggiungete sempre al centro del mucchietto appena versato un altro cucchiaio di impasto del colore diverso, al quale aggiungerete un altro cucchiaio al centro del precedente di un altro colore e così via, fino ad esaurire le preparazioni. La crema della torta si distribuirà piano piano formando in superficie tanti cerchi colorati, che in cottura rimarranno ben distinti e formeranno un disegno a onde.Mettete nel forno caldo per circa 30 min. e lasciate la torta nel forno per altri 10. Non oltrepassate questi tempi per non seccarla troppo.

 

 

Per la prima volta ho pensato di mettere una sequenza di foto invece del solito collage, siate clementi, è il primo, prometto che le prossime volte cercherò di migliorarmi, sembra più facile a dirlo che a farlo, ma credo che le immagini rispondano a ogni domanda che vi possa venire in mente riguardo il procedimento. Sono consapevole che la qualità non è delle migliori, anzi… Triste ma nel complesso, secondo me rende.

 

Buona visione!

 

carnevale/ Dolci/ Torte WOW

Cannoli ripieni … arriva il Carnevale!

cannoli1   Buona settimana di carnevale a tutti! Sapete, a me il carnevale non è che piaccia poi tanto, non ho mai amato vestirmi da bambina, ho iniziato ad apprezzarlo con la nascita dei mostri, mi piace preparare i costumi per loro e poi… a volte capita che ne preparo uno anche per me, per accontentarli! Se del carnevale non amo i travestimenti però adoro i dolci, ovviamente fritti, se no che dolci di carnevale sono? Di solito preparo frittelle e sprelle e magari anche questi ( se ho tempo a disposizione) ma quest’anno ho voluto provare una ricetta vista su “Sale e Pepe” , la foto mi ha fatto innamorare e così ho deciso di provare a riprodurli!! sono stati un vero e proprio successo, vi consigli di rifarli, sembrano difficili ma credetemi una volta capito il trucchetto sarà un gioco da ragazzi!   cannoli vintage

 

Ingredienti per 8/10 persone

PER L’IMPASTO

  • 600 gr di farina
  • 80 gr di zucchero
  • 180ml di latte
  • 2 uova intere
  • 25 gr di lievito in cubetti o una bustina di lievito secco
  • 80 gr di burro

PER LA CREMA una dose di crema bimby preparata con:

  • 500ml di latte intero
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 50 gr di farina 00
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia home-made (o un baccello di vaniglia)
  • OLIO DI SEMI DI ARACHIDE PER FRIGGERE IN PROFONDITA’ (almeno un litro)
  • zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Versate il latte intiepidito in una ciotola, unite il lievito di birra sbriciolato e lo zucchero  e mescolate fino a che il lievito si è sciolto, aggiungete la farina il burro sciolto una grattatina di noce moscata, le uova e un pizzico di sale e impastate gli ingredienti per almeno 5 minuti finché non otterrete un impasto liscio ed omogeneo (così recita la ricetta).Io nel Bimby faccio così metto il latte leggermente intiepidito con il lievito di birra, lo zucchero e aziono a vel 3 per 40 sec., poi aggiungo il burro, le uova il sale e la noce moscata e infine la farina e aziono tutto a vel spiga per 2 minuti. Si trasferisce l’impasto in una ciotola e si ricopre con la carta velina e si mette a riposare per un paio d’ore almeno in un luogo tiepido (con il freddo di questi giorni magari serve anche un tempo più lungo, comunque  fino al raddoppio) Intanto che l’impasto lievita preparate la crema per la farcitura, io preparo questa perché è veloce, in casa piace perché non nausea e  non serve aggiungere panna perché è già delicata così da sola, nel Bimby è semplicissimo si mettono tutti gli ingredienti insieme e poi si aziona a vel 4 per 7min a 80°. Se non avete il bimby potete preparare una dose di crema pasticcera a vostro piacimento , se  volete una  ricetta con questa non sbagliate! Quando il vostro impasto sarà lievitato, stendetelo delicatamente in un rettangolo finché non raggiunge lo spessore di 1/2 cm circa, aiutatevi con la farina sia sulla spianatoia che sulla pasta ma senza esagerare, con un coppapasta come questo o con un bicchiere (quelli della nutella per intenderci) ricavate tanti cerchi tanti più potete, e cercate di allungarli fino ad ottenere una forma ovale, a questo punto prendete le forme per cannolo e cercate di avvolgervi intorno la pasta fino a che le due estremità non si sovrappongono, e proprio lì dove combaciano con un pennellino o semplicemente con un dito bagnate leggermente con un pochino di chiaro d’uovo leggermente battuto che farà da collante (altrimenti si apriranno durante la frittura). I tre segreti per un fritto perfetto:

  1. La tecnica del cucchiaio di legno vi sarà d’aiuto per capire se la temperatura dell’olio è giusta anche senza un termometro da cucina: se immergendo il manico del cucchiaio di legno fino sul fondo del tegame questo farà tante piccole bollicine vuol dire che il vostro olio è pronto!
  2. Ricordatevi di  friggere in olio profondo, almeno 4 o 5 dita, perciò meglio tegami non troppo grandi a meno che non dobbiate friggere per un reggimento,  per avere un fritto asciutto è fondamentale
  3. Ricordatevi di NON  immergere troppi cibi  insieme altrimenti la temperatura dell’olio di abbasserà di colpo e il vostro fritto non sarà più così asciutto e croccante!

Quando il vostro olio sarà caldo, potete procedere con la frittura, scolateli quando saranno dorati e farciteli, una volta freddati, con la crema, fredda anch’essa! Una spolverata di zucchero a velo e eccovi un dolce di carnevale veramente meraviglioso!! COME???? COSA??? MI SEMBRA DI SENTIRVI GIA’ DIRE : “CHE DIFFICILI, I CANNOLI!!!E POI CHI CE L’HA QUELLE FORME???” Beh, le forme si trovano in tutti i supermercati, ma se non vi va di cimentarvi con i cannoli nessuno vi vieta di fermarvi alla forma tonda fatta con il bicchiere delle nutella (per quello no potete trovare scuse Con la lingua fuori), potete friggere i cerchi che si gonfieranno in cottura e poi farcirli a mo’ di panino con la crema pasticcera, cambierà la forma ma il risultato no di certo!! dunque non avete scuse, dovete farli!!! ANZI IO LI RIFARò E VI POSTERò LE FOTO!! tanto questi non son durati tanto, giusto il tempo delle foto!! ps mi raccomando di friggere anche i pezzetti di “scarto” , si fa per dire, dell’impasto, sono ottimi!!!!  

cannolivintage1

CONSIGLIA Crostata al caffè senza cottura