Browsing Tag:

lievitati

antipasti/ Gluten free/ Lievitati Salati/ Per tutte le stagioni/ Ricette Base

Pane da sandwich di ceci gluten free per salutare Salutiamoci

paneaiceci2

Questa è la ricetta perfetta con cui concludere il mese di Salutiamoci dedicato ai ceci, questo mese così intenso di ricette, tutte divertenti e fantasiose con un ingrediente davvero speciale come sono i ceci!!
Lavorare per Salutiamoci, come ho già detto alle responsabili del progetto, è stato davvero faticoso, le ricette arrivate sono state davvero molte (85 per essere precise!!) e ci ho tenuto particolarmente a passare da ognuno di voi, per vedere di persona, leggendo ogni singolo post e questo mi è piaciuto molto; ho conosciuto diversi blog che non avevo mai visto (ma che non abbandonerò), ne ho ritrovati altri che già conoscevo ma da cui non passavo da un po’, perché viaggiare nella blogsfera è come camminare per strada: a volte ci si ritrova a fare sempre lo stesso percorso per abitudine, almeno a me capita così, per cui ci sono periodi in cui si passa sempre dagli stessi blog.. non per non interesse ma per abitudine, appunto!
Con questa ricetta dunque chiudo questa bella esperienza che auguro a tutti di poter fare almeno una volta!!
E ora ricetta!
paneaiceci1
PANE DA SANDWICH DI CECI GLUTEN FREE
Ingredienti

  • 3 cucchiaini  zucchero di canna
  • 230g acqua calda
  • 1 cucchiaio di lievito madre essiccato (per i celiaci bisogna usare il lievito secco disidratato nella dose di 7g sulla quantità di farine indicata)
  • 230g farina di ceci
  • 115g amido di mais
  • 115g farina di riso bianco
  • 230g farina di tapioca (io ho usato la mix b senza glutine)
  • 3 cucchiaini Farina di semi di carrube
  • 1/2 cucchiaino sale
  • 3 uova sbattute
  • 3 cucchiai olio evo

Procedimento
Ungere una teglia da plum-cake e tenerla in disparte.
Nel frattempo, mescolare insieme gli ingredienti secchi in una ciotola e mescolare fino a completa omogeneità.
In un’altra ciotola. Unire le uova con l’acqua  e olio.  Aggiungete agli ingredienti secchi e combinate fino a che non otterrete una miscela bella liscia. Mettete l’impasto ottenuto nella teglia unta.
Scaldate il forno a 80° e poi si spegnete. Coprite la teglia con la pellicola e riponetela nel forno chiuso fino al raddoppio che generalmente è di circa 1 ora. io non avevo fretta dunque ho messo il tutto nella teglia e lasciato fino al raddoppio coperto da pellicola.
Prendete lo stampo da plum-cake, scaldate il forno a 190° e rimuovere la pellicola. Cuocete 30-35 minuti, o fino a quando parte superiore è ben dorata. Lasciate raffreddare nella teglia per alcuni minuti, quindi sformatelo e mettetelo a raffreddare su di una griglia.

paneaiceci

ps nelle foto vedete un ingrediente che non è servito per preparare il pane stesso, la crema di mandorle ce l’abbiamo spalmata sopra Sorriso e comunque ogni scusa è buona per spedirvi tutti a leggere il post di Francy, sarà lei ad ospitare l’ingrediente del mese di aprile: LE MANDORLE, appunto!!
Buon lavoro cara Francy!!

ps del ps prestissimo sarà pronto il pdf con tutte le ricette e vi indicherò il link in cui potrete trovarlo!!

Senza categoria

Focaccia-tatin di cipolle rosse

  IMG_0276   Questa volta bando alle ciance eccovi direttamente la ricetta della focaccia più buona che io abbia mai fatto! Prendendo spunto da quanto racconta sempre Bonci, il grande cuoco, mago della pizza e dei lievitati, ho provato a fare questa focaccia rovesciata alle  cipolle rosse! UNA DELIZIA!! INGREDIENTI per una teglia di  focaccia (30×40 cm) 100 g di pasta madre rinfrescata la sera prima 300 g di farina (150g farro integrale  e 150g frumento integrale) 170 ml di acqua 1 e 1/2 cucchiaini di sale fino 1/2 cucchiaino di malto d’orzo 2 grandi cipolle rossa tagliate a fettine sottili olio evo 7/8 cucchiai Preparazione Io ho fatto con il Bimby ma, come al solito, siete liberissimi di fare a mano o con un altro robot o impastatrice. Mettere nel boccale 200g di pasta madre rinfrescata la sera prima, le farine, l’acqua (tenendone da parte 15 ml ) azionate a vel 6/7 fino a che non si sarà formata una palla, a questo punto azionate per 3 minuti a vel spiga. A questo punto aggiungere il sale sciolto nell’acqua che avevamo tenuto da parte e aggiungetelo alla palla di impasto direttamente dal foro, lasciate andare ancora a vel Spiga fino a quando non sentirete che il sale e l’acqua sono stati incorporati, ci vorranno un paio di minuti. L’impasto deve risultare morbido, non appiccicoso ma nemmeno troppo “gnucco” dunque se le vostre farine assorbiranno bene potete aggiungere anche altra acqua (magari 10 ml alla volta per non rischiare di dover ri-aggiungere altra farina!) Togliete l’impasto dal boccale e formate sull’asse di legno una palla, richiudendolo su se stesso. Mettetelo a riposare in un luogo al riparo da correnti d’aria coperto con la pellicola o con uno straccio inumidito per non farlo troppo seccare. Lasciate lievitare fino al raddoppio (i tempi varieranno dalla forza della vostra pasta madre e dalla temperatura che avete in casa, io l’ho lasciato circa 6 ore, temperatura circa 20°) Prendete una teglia e ungete il fondo con 4/5 cucchiai di olio evo e distribuitelo bene su tutto il fondo, distribuite in modo ordinato le cipolle tagliate sottilmente , salate. Prendete l’impasto che sarà lievitato e, sulla spianatoia leggermente infarinata , cercate di stenderlo della misura della teglia solo con l’aiuto dei polpastrelli senza usare il mattarello, premete leggermente fino a che non avrete ottenuto il risultato desiderato e rovesciate la pasta  nella teglia cercando di coprire tutte le  cipolle, irrorate con l’olio restante, salate con sale fino e mettete in forno caldo 250° per i primi 8 minuti appoggiando la teglia direttamente sul fondo del forno, passato questo tempo spostate la teglia in alto nella griglia più su per altri 15/20 minuti, controllando che sia ben cotta e colorita ma soprattutto non cruda (il tempo potrà variare in base allo spessore della vostra focaccia, dunque tenetela d’occhio Occhiolino) Quando la focaccia sarà cotta toglietela dal forno, lasciatela raffreddare tanto da non ustionarvi e rovesciatela su di un asse di legno. IL PREGIO DI QUESTO TRUCCHETTO è CHE LE CIPOLLE CUOCIONO SENZA SECCARE TROPPO E RIMANGONO UMIDE MA BEN COTTE VISTO CHE LA FOCACCIA FA DA “COPERCHIO” E TRATTIENE TUTTA LA LORO UMIDITA’ E LA FOCACCIA CUOCE PERFETTAMENTE SUL FONDO, CHE FONDO NON  è ! PS L’HO SPERIMENTATA ANCHE CON LE PATATE, ESATTAMENTE NELLO STESSO MODO, IL RISULTATO è DAVVERO STREPITOSO!! PROVATELO E FATEMI SAPERE!! Con questa ricetta partecipo a Salutiamoci di questo mese, ospitato da Valentina conosciuta meglio come “LA cuoca pasticciona”   ps mi scuso per la qualità della foto ma sono riuscita a farla solo con il cellulare altrimenti erano talmente affamati che se non stavo attenta sbranavano anche me!

Autunno/ Lievitati Salati

Focaccia di castagne per il World Bread day

Oggi è il World bread day.
Dal 2006 ogni anno centinaia di blogger da tutto il mondo preparano un pane per questo giorno speciale.
Avevo già partecipato due anni fa a questa splendida iniziativa con queste girelle, l’anno passato mi è proprio passato di mente e quest’anno ci ha pensato Cinzia a non farmelo dimenticare, l’ho segnato sul calendario!  Zorra, la promotrice di questa idea, raccoglierà poi tutte le partecipazioni in un’unica raccolta.
Dunque ieri ho preparato questa meravigliosa focaccia “copiata” da Tery Occhiolino che è una garanzia!!
L’ho preparata al volo,dunque non con il lievito naturale, ma il risultato è stato decisamente apprezzato da tutti, grandi e piccini.
L’abbiamo mangiata accompagnata a salumi nostrani e il connubio è decisamente azzeccato.

0

E’ una ricetta che più facile non si può, dunque, niente scuse, la dovete provare!!

INGREDIENTI
300 g di farina di castagne di Cattaragna
300 g di farina manitoba integrale
300 g di acqua
un cucchiaino di sale fino
un cubetto di lievito di birra
oli evo e sale grosso q.b.
PREPARAZIONE
Impastate tutti gli ingredienti unendo prima le due farine, poi il lievito sbriciolato, l’acqua  e per ultimo il sale.
Se avete un robot, un Bimby, la macchina del pane, o qualsiasi aggeggio meccanico che vi possa aiutare mettete tutto dentro nell’ordine detto qui sopra e toglietelo quando si sarà formata una palla, continuate a impastare a mano per paio di minuti sulla spianatoia  e mettete a lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido (ci vorranno almeno un paio d’ore) dopodiché togliete l’impasto stendetelo su una teglia unta con un pochino d’olio di oliva e rimettetelo nello stesso posto tiepido a lievitare per un altro paio d’ore.
Spennellate con un po’ di olio la superficie, cospargetela di sale (io ho usato il sale Maldon, ma va bene anche del sale marino integrale o quel che avete) e cuocete in forno statico riscaldato a 200° per 30 minuti.
Sfornatela e servitela calda con pancetta o lardo o anche tiepida con tutti i salumi che più vi piacciono.
 

ps la faccina sullo sfondo è del mio monello preferito che si vuole sempre infilare nelle foto dei miei piatti!!